Carabinieri, notte di San Lorenzo: a Noto ragazza rischia coma etilico, 1 minore denunciato per spaccio a Siracusa e 12 giovani segnalati come asssuntori

Con la loro presenza nelle spiagge e nelle zone di incontro, i Carabinieri hanno contrastato i reati di spaccio, che trovano terreno fertile tra i giovanissimi. I ragazzi purtroppo abusano di sostanze stupefacenti e etiliche per divertirsi

Siracusa- Notte di San Lorenzo e serate d’agosto sotto controllo anche da parte dei Carabinieri del Comando provinciale di Siracusa, che hanno assicurato e assicureranno  la loro presenza lungo le spiagge e nei luoghi di ritrovo di massa, al fine di prevenire e contrastare reati e garantire l’ordine pubblico.
I militari dell’Arma aretusi, durante la serata delle “stelle cadenti” hanno presidiato le principali  spiagge del capoluogo, che vanno dalla Fanusa a Fontane Bianche, denunciando,  nell’ambito dei controlli, alla Procura dei minori di Catania, un diciassettenne siracusano trovato in possesso di 7 spinelli, 1,5 grammi di hashish e 70 euro in contanti, presunto provento dell’attività illecita. Il ragazzo, infatti, dovrà rispondere dell’accusa di detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti. Nell’arco della stessa serata, sempre perché trovati in possesso di piccole dosi di droga, sono stati segnalati come assuntori alla Prefettura ben 12 soggetti, di età compresa tra i 19 e i 25 anni.
.
Ancora nel corso della stessa nottata, i carabinieri della Compagnia di  Noto sono intervenuti in soccorso di una ragazza che si era sentita male per abuso di alcool. Sono stati attivati i medici del 118 che, giunti sul posto, hanno garantito l’immediata assistenza alla ragazza che rischiava il coma etilico.

Mascia Quadarella

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail

X