Dal 18 marzo Siracusa si sveglierà con le “farfalle” all’Artemision, grazie al progetto di “EttoMatto”

L'iniziativa è stata presentata oggi al Comune, partner dell'evento a cui andranno il 30% degli incassi. Biglietti a costi agevolati, accessibili alle famiglie. Gratis gli ingressi per anziani e disabili

Siracusa- L’Artemision di piazza Duomo si vivacizza ospitando, dal 18  marzo a giugno del prossimo anno, la “Casa delle farfalle”, con almeno un centinaio di inquiline svolazzanti delle più belle specie mondiali.

Un’iniziativa di intrattenimento per bambini ed adulti che valorizzerà il luogo, rendendolo ancora più attrattivo.

L’iniziativa, che fa parte di un progetto già felicemente sperimentato in altre realtà urbane siciliane,  ha molteplici finalità: da quelle ludiche a quelle pedagogiche, a quelle terapeutiche che il contatto con la natura, anche se l’ambiente è artificialmente riprodotto, offre.
La presentazione dell’evento si è tenuta questa mattina, nella sala Stampa al Comune.

Presenti: il vice sindaco Francesco Italia; l’assessore alle Politiche scolastiche, Roberta Boscarino; il dirigente del settore Cultura, Vincenzo Migliore; Enzo Scarso, presidente dell’associazione “Ettomatto” , curatrice del progetto.
All’interno dell’Artemision verrà ricreato un vero e proprio giardino d’inverno con temperature “tropicali”, intorno ai 26°,  in cui i visitatori avranno la possibilità di passeggiare in mezzo a una rigogliosa vegetazione ed osservare da vicino le farfalle, salvate dall’estinzione, che voleranno libere dentro la struttura e si poseranno sulle spalle delle persone, con maggiore probabilità  se indosseranno abiti dai colori sgargianti, che attraggono questi insetti.
Biologi ed entomologi guideranno visitatori e studenti svelando loro tecniche adattative e curiosità di questo affascinante mondo.
“Abbiamo ereditato uno spazio abbandonato- ha ricordato l’assessore alla Cultura e Turismo Francesco Italia- lo abbiamo dapprima riqualificato e trasformato in giardino, rendendolo adesso contenitore di un importante evento destinato ad arricchire l’offerta turistica, ma soprattutto didattica per il 2018. Accanto ad una programmazione culturale che porterà a Siracusa dall’anno prossimo tre nuovi spazi paramuseali ed una mostra inedita su Archimede e la città, questo progetto punta ad offrire, alle famiglie e ai bambini, un’esperienza di apprendimento e divertimento veicolando l’importanza del rispetto del nostro ecosistema”.
“Un percorso didattico – ha aggiunto l’assessore alle politiche scolastiche Roberta Boscarino- che permetterà agli alunni di poter seguire direttamente il ciclo vitale di una delle specie più amate dai bambini, che potranno scoprire la trasformazione dall’uovo, attraverso bruco e crisalide, a farfalla. Un evento quindi che sicuramente troverà un riscontro nelle scuole, come avvenuto nelle altre città che l’hanno ospitata. La “Casa delle farfalle”, peraltro, ha anche una sua valenza ecosostenibile, visto che essa sarà anche un rifugio per specie provenienti da zone tropicali colpite da deforestazione”.
Il costo del biglietto sarà di euro 4.50 per gli adulti, 3.50 per le scolaresche e 3.00 per i bambini della materna. Ingressi gratuiti per anziani e persone con disabilità. Il 30% dei proventi sarà versato dall’associazione che gestirà il progetto al Comune. L’ente sta mettendo a disposizione i luoghi e l’apparato per il disbrigo delle pratiche burocratiche.

Mascia Quadarella

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail

X