Federcasalinghe, al Mercato d’Ortigia, mette in mostra la “Donna creativa”

L'associazione che valorizza le donne impiegate in casa in mille funzioni protagonista di una due giorni in cui è stato messo in vetrina l'artigianato "home made"

Siracusa- “Il nostro obiettivo è quello  di portare avanti delle leggi a favore della famiglia e della donna, per tutelarla e valorizzarne il ruolo che da sempre ha svolto e svolgerà, anche se non è impegnata solo in casa ma lavora anche all’esterno”. Sintetizza così le finalità di Federcasalinghe, la presidente Marinella Tramontana. L’associazione, questo fine settimana, è stata promotrice di “Donna Creativa”, la “22° mostra natalizia” di lavori artigianali ed artistici, tenutasi all’’Antico Mercato di Ortigia. Questa rassegna dicembrina,che ha messo in vetrina diversi manufatti realizzati dalle socie, è soltanto una delle diverse iniziative intraprese da questo affiatato gruppo di donne.
“Questa – continua la neo presidente- è solo una piccola parte di quel che ci proponiamo di offrire alla gente, come associazione no profit”. “Oltre a porre l’accento sulla creatività, come una delle caratteristiche riconosciute alla donna, abbiamo altresì lo scopo di promuovere le tradizioni del nostro territorio e approfondire l’argomento della prevenzione e della tutela della famiglia, da qui la partecipazione a diverse conferenze tematiche e l’organizzazione di gite finalizzate a creare aggregazione”.
“Abbiamo, da sempre, il ruolo di trattare temi che riguardano la tutela e la valorizzazione del lavoro femminile dentro e fuori gli ambienti domestici – aggiunge Iole Bellei Capodicasa, rappresentante dell’organizzazione regionale. La Federcasalinghe – ricorda- è sorta a Siracusa tra il 1991 ed il 1992”-
“La Federcasalinghe si prefigge l’obiettivo- spiega Iole Bellei- di ottenere leggi e decreti per la tutela a 360° della donna. Siamo in costante collaborazione con l’Inail ed infatti abbiamo ottenuti alcuni importanti risultati, come l’assicurazione per il riconoscimento del danno, simile a quello di un lavoratore industriale, per le donne che si fanno male in casa, mentre svolgono le loro funzioni quotidiane. Abbiamo, altresì, ottenuto anche diversi sostegni alla maternità , ma questi sono i primi traguardi che abbiamo tagliato”.
L’evento di ieri ha colorato un freddo week-end di dicembre offrendo agli intervenuti anche alcuni suggerimenti per regali di Natale home-made.

 di Cinzia Giddio  (tutor Mascia Quadarella)

 

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail

X