GdF, sequestrate in 6 supermercati siracusani 21.300 lattine di “Coca cola” con info in lingua polacca

Sanzionato il rappresentante legale della catena di punti vendita nel capoluogo. La violazione riguarda il codice del consumo. Le Fiamme gialle indagano sul canale di approvvigionamento

Siracusa- Sequestrate dalla Guardia di Finanza di Siracusa, per violazione del codice del consumo, 21.300 lattine di “Coca Cola”, da 330 millilitri, riportanti diciture con informazioni non conformi agli standard nazionali.
In particolare,  le bibite rinvenute in sei punti vendita di una catena di supermercati attivi nel territorio aretuseo non riportavano le indicazioni in lingua italiana, limitandosi a dare informazioni, al consumatore finale, solo in lingua polacca.
Le lattine, esposte per la vendita, sono state sottoposte a sequestro in attesa che vengano svolti i necessari accertamenti per accertarne la genuinità del contenuto.
Il legale rappresentante della società proprietaria della catena di supermercati è stato segnalato agli organi competenti ed è stata irrogata una sanzione amministrativa. La violazione prevede una pena pecuniaria che va  da 3 mila a 24 mila euro.
Sono attualmente in corso le indagini tendenti ad accertare i canali di approvvigionamento delle lattine sottoposte a sequestro.
“L’azione della Guardia di finanza – scrivono dal comando provinciale di via Epicarmo- si conferma a presidio della tutela dell’economia legale, attraverso il contrasto della contraffazione, della tutela del “Made in Italy” e del commercio di prodotti nocivi per la salute dei consumatori”.

Mascia Quadarella

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail

CircaMascia Quadarella

Giornalista Contatta:Website | Facebook | Altri articoli

X