La campagna di contrada Sinerchia teatro dell’incendio ridotta a una distesa di cenere

Scampato il pericolo si contano i danni: ettari ed ettari di macchia mediterranea andati distrutti. Le immagini post-rogo

Siracusa- Una distesa di cenere, quella che un tempo era macchia mediterranea, lasciata diventare sterpaglia, tra cui sorgeva qualche albero d’ulivo, e qualche ibrida pianta fuori zona. Rimane questo della campagna di contrada Sinerchia a Belvedere, dopo l’azione degli idranti dei pompieri, che sono riusciti a domare il rogo vasto che era divampato nel pomeriggio allarmando i residenti. Alcuni per paura avevano deciso di evacuare le loro abitazioni minacciate dal fuoco,  che non ha risparmiato nemmeno un fazzoletto della vegetazione dell’area dell’innesco. In  città resta il tanfo di bruciato di un pomeriggio infernale, dove si è sudato tanto, per la paura e per l’afa eccessiva, che ha contribuito a scatenare situazioni di pericolo. Per fortuna il peggio è stato superato nella frazione decentrata a nord di Siracusa, anche se in altre parti della città ci sono ancora focolai da estinguere e questa giornata per i Vigili del Fuoco sta diventando interminabile e un tour de force.

Mascia Quadarella

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail

X