Trame da “Cavalleria rusticana” a Portopalo: due fratelli arrestati per atti persecutori. Volevano colpire gli ex accusati di avere una relazione

A sventare i piani dei due, fratello e sorella, sarebbero stati i Carabinieri della stazione cittadina, che hanno rinvenuto nella loro auto spranghe e bastoni, con i quali forse volevano colpire quegli ex accusati di "stare insieme"

Portopalo di Capopassero- Trame da “Cavalleria rusticana”, ieri sera, a Portopalo di Capopassero, dove un fratello e una sorella sono stati arrestati dai Carabinieri della locale stazione per atti persecutori. I due, accecati dalla gelosia, convinti che i rispettivi ex coniugi, quindi ex cognati, intrattenessero tra di loro una relazione amorosa segreta, si sarebbero presentati a casa degli ex compagni, armati di spranghe e bastoni , con il probabile intento di punirli per la loro storia sentimentale. A rovinare i loro piani di vendetta, però, sono stati i Carabinieri che sono intervenuti, bloccando sul nascere l’intento  dei fratelli di farla pagare ai supposti “amanti”. Vano sarebbe stato il tentativo dei due di nascondere in auto gli oggetti atti ad offendere , emersi durante la perquisizione della loro auto. Condotti in caserma l’uomo e la donna  sono stati dichiarati in arresto per il reato di atti persecutori, essendo i loro comportamenti  recidivi. Al termine delle formalità di rito  sono stati ,poi, tradotti nelle loro rispettive abitazioni in regime degli arresti domiciliari, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Siracusa.

Mascia Quadarella

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail

CircaMascia Quadarella

Giornalista Contatta:Website | Facebook | Altri articoli

X