Ultim'ora

Scuola, mini piano dimensionamento scolastico, Vinciullo invita il Comune a fare risolvere il problema al prossimo sindaco

Siracusa- Il mini piano di assegnazione dei plessi scolastici del capoluogo approntato dall’amministrazione comunale, soggetto a variazioni estemporanee e scarsamente concordato con gli addetti ai lavori, ha richiamato anche  l’attenzione dell’ex deputato regionale, Vincenzo Vinciullo, che in passato si è occupato dello specifico ramo amministrativo.

“Il 16 febbraio-scrive in una nota Vinciullo-  è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana il Piano di dimensionamento e razionalizzazione della rete scolastica della Sicilia per l’anno scolastico 2018/2019.
Nonostante ciò, l’Amministrazione comunale di Siracusa, ormai evidentemente in scadenza, si ostina a voler predisporre piani di razionalizzazione e di dimensionamento che non tengono assolutamente conto delle necessità e dei bisogni delle scuole siracusane. Lo dichiara Vincenzo Vinciullo. In più, ciò avviene con l’esclusione a tale tavolo dei sindacati e dei dirigenti scolastici.Rinnovo all’amministrazione comunale di Siracusa l’invito a non occuparsi più della vicenda e a lasciarlo fare al nuovo sindaco”.
“Tuttavia- incalza il politico-  qualora si dovessero ancora ostinare in questa strada intrapresa, consiglio all’amministrazione comunale di coinvolgere tutti i Dirigenti scolastici, tutte le sigle sindacali e tutti i Presidenti dei Consigli di Istituto.Non si possono escludere da tale decisione docenti, dirigenti e la componente genitoriale.
“Ricordo che- ha concluso Vinciullo- ci sono ancora numerosi bambini che non hanno avuto la possibilità di iscriversi nella scuole e ciò in aperta violazione della norma che vuole che l’obbligo scolastico sia un diritto e un dovere per tutte le ragazze e i ragazzi italiani”.

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Mascia Quadarella
Informazioni su Mascia Quadarella 4717 Articoli
Giornalista