Abusi su minori,Don Di Noto: “Rompiamo il silenzio,come atto d’amore”

Il presidente e fondatore dell'associazione Meter che da anni si batte contro la pedofila e ogni forma di abuso e violenza sui bambini e sugli adolescenti si dice affranto per il caso della bambina violentata da un vicino ad Avola, mettendosi a disposizione della famiglia della vittima

Avola- Meter onlus, l’associazione a tutela ed a difesa dell’infanzia, fondata da don Fortunato Di Noto,  nell’apprendere  che proprio nella città, Avola,  in cui da anni  opera,   un adulto è stato arrestato oggi dai carabinieri per aver abusato sessualmente di una minorenne,  con ritardo mentale, esprime profonda amarezza, costernazione e preoccupazione per quanto accaduto a danno della piccola.

Don Fortunato Di Noto, aggiunge:” Seguiremo attentamente l’evolversi dell’iter giudiziario che la triste vicenda comporta, assicuro la vicinanza alla minore e alla famiglia della stessa, plaudo all’azione investigativa dei carabinieri che con profonda attenzione hanno seguito il caso per garantire sicurezza e protezione”.

Nel ricordare che Meter da sempre non solo nella città di Avola, ma a livello nazionale ed Internazionale, sta dalla parte dei bambini raccomanda, qualora si verificassero o si venisse a conoscenza di abusi su minori, di segnalare e denunciare i fatti: non è solo un atto civile ma un grande atto di amore per un infanzia che spesso è estremamente esposta a queste azioni che si consumano nel silenzio.

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail

CircaMascia Quadarella

Giornalista Contatta:Website | Facebook | Altri articoli

X