Agirt, cordoglio per la perdita di Maria Francese. Arrivederci guerriera!

Siracusa- “Maria Francese non c’è più. La guerriera che ha fortemente voluto far conoscere al mondo intero l’eroica figura del fratello Mario ha lasciato questa terrena esistenza. Noi giornalisti televisivi- scrive Giuseppe Cascio, presidente dell’Agirt, l’associazione giornalisti italiani radio-televisivi, fondata a Siracusa-  la ricordiamo con nostalgia ed affetto in decine di interviste, nelle partecipazioni ai dibattiti in studio, ai premi ed alle inaugurazioni, sempre nel ricordo di Mario Francese. Di quel fratello perduto per mano della mafia e per il quale si è battuta affinchè nessuno dimenticasse. È grazie a lei, alla fine degli anni ’80, che i giornalisti siracusani hanno organizzato per la prima volta il premio Francese. Da lì è cominciato un lungo e proficuo percorso che ha portato il premio alle importanti ribalte attuali. Maria ci mancherà. Ci mancherà la sua voce pacata, la sua discreta, ma tenace, insistenza, in redazione, perché le notizie sulle commemorazioni del fratello Mario venissero puntualmente pubblicate. Ci mancherà, ogni anno, alle iniziative per ricordare Mario, la sua forte presenza, che è sempre stata uno stimolo per tutti per andare avanti. Ed è anche nel ricordo di Maria che, da oggi in poi, tutti continueremo a lavorare perché le vittime della mafia siano per sempre nella mente e nel cuore della società civile”.

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail

CircaMascia Quadarella

Giornalista Contatta:Website | Facebook | Altri articoli

X