Ultim'ora

Allarme gelo, a Siracusa scatta la macchina della solidarietà

Siracusa- Nel primo pomeriggio era stato il presidente della Consulta civica, Damiano De Simone, utilizzando il canale diretto dei social, ad invitare i sacerdoti siracusani a tenere aperte le porte delle loro parrocchie per dare riparo ai senzatetto , in vista del gran freddo previsto stanotte e quelle a seguire, fino all’inizio della prossima settimana, anche a Siracusa. Diversi i preti che hanno dato la loro disponibilità, tra cui padre Carlo D’Antoni al Bosco Minniti e Padre Rosario Lo Bello, quest’ultimo  però attiverà il servizio da domani, dovendo recuperare stufe per riscaldare l’ambiente freddo e umido della sua parrocchia ortigiana. Grande collaborazione da parte di tutte le associazioni di volontariato e anche dal Comune.

Con un’ordinanza del sindaco è stato attivato il centro operativo Comunale di Protezione civile presso la sede di via Elorina per le persone in difficoltà, costrette a bivaccare all’esterno o a dormire dentro le auto.
Da stasera e per tutta la notte le Associazioni di Volontariato di Protezione Civile effettueranno giri in città e daranno assistenza con pasti caldi e coperte ai senza tetto.
Chi ritiene opportuno collaborare può farlo consegnando questa sera fino alle 22,00 e domani presso la sede della Protezione Civile comunale di Via Elorina 148, in contrada Pantanelli, coperte, cappelli, sciarpe e indumenti caldi per i senza tetto.
“Si ringraziano – scrive Francesco Italia- le parrocchie, tutte le istituzioni per aver dato la disponibilità di ricovero e tutti i volontari per il prezioso lavoro”.

Print Friendly, PDF & Email
Mascia Quadarella
Informazioni su Mascia Quadarella 4717 Articoli
Giornalista