Ultim'ora

Archiviato Primo maggio alla Borgata di Archimede in movimento: pochi in piazza ma buoni

Siracusa –  Pochi in piazza ma buoni. Non da grandi numeri l’affluenza, ma nonostante ciò si è mantenuto alto  l’entusiasmo di aver condiviso con la città  un evento organizzato  con i soli contributi personali  degli artisti, artigiani, commercianti e atleti presenti.

E’ il Comitato attivisti siracusani, Cas, promosso da Salvatore Russo, a tracciare un bilancio della Festa del  Primo maggio 2017,  archiviata ieri sera ieri in Piazza Santa Lucia.

Lo  splendido salotto urbano, nel cuore della città,  ieri,  ha dato l’ennesima prova delle proprie potenzialità,   vivacizzato  da un palco permanente su cui,  da mattina a sera,  si sono esibiti  band locali, gruppi di danza, atleti e attorno al cui perimetro sono stati allestiti stand promozionali, di degustazione e  di vendita.

Orgogliosi, comunque,  di avercela fatta a regalare un momento di intrattenimento, un sorriso,  a chi non può permettersi grandi spostamenti alla ricerca di un’oasi di svago.

La rassegna di eri è stata la  seconda edizione di un evento giovane e caratterizzato dall’impegno sociale di chi si è speso  per  offrire una giornata all’insegna dell’aggregazione sana e a costo zero, miglioratasi rispetto all’esperienza pilota dello scorso anno nello spiazzale  San Giovanni alle Catacombe.

“Il tutto –   ribadiscono gli organizzatori-, quindi, senza ricevere un euro dagli enti locali, se non la concessione del suolo pubblico e del palco,  come la  filosofia di “Archimede in movimento” impone”.

Russo poi si è dato a una serie infinita  di  ringraziamenti. In particolare la gratitudine è stata espressa   nei confronti di chi nell’organizzazione  ha messo il proprio tempo, le proprie  competenze  e un palpabile  amore per la città, soprattutto  la circoscrizione Santa Lucia e l’associazione Astrea in memoria di Stefano Biondo, che da anni collaborano per restituire un volto più decoroso e accogliente alla Borgata siracusana.

Un pensiero non è mancato verso i “detrattori”, di  coloro i quali si sono dati, tastiera alla mano, alle facili critiche e ai paragoni inverosimili con altre manifestazioni, realizzate con budget importanti, lontani dal “fai da te”, che è una formula che sfrutta, con buoni risultati,  esclusivamente risorse umane.

Mascia Quadarella

Print Friendly, PDF & Email
Mascia Quadarella
Informazioni su Mascia Quadarella 4826 Articoli
Giornalista