Ultim'ora

#b64 piùfortidiprima#: L’hashtag di speranza lanciato dallo staff di Bagno 64 Marina Beach, lo stabilimento mandato in fumo stanotte

Priolo Gargallo- “on troviamo le giuste parole per descrivere come ci sentiamo in riferimento a cosa è accaduto stanotte al nostro lido. Avete bruciato i nostri sacrifici e i nostri sforzi, ma avete anche acceso la nostra volontà di andare avanti ancora più forti di prima, uniti più che mai. Grazie per tutti i messaggi di solidarietà che ci state mandando, grazie di cuore. Vi faremo sapere le decisioni sullo svolgimento della giornata di lunedì. b64 piùfortidiprima#. E’ questo il messaggio diramato, sui social, pochi minuti fa dallo staff di Bagno 64 Marina Beach, lo stabilimento balneare del litorale a nord di Siracusa, mandato in fumo da un incendio. L’ennesimo maledetto rogo che riduce in cenere attività imprenditoriali della provincia. Ancora non sono note le cause, si possono solo ipotizzare, ma assieme alla struttura è chiaro il segnale di speranza che invia l’imprenditore danneggiato, Luca Tricomi: “Non ci arrenderemo”. Attorno a lui si è stretta la solidarietà di un’intera collettività, che sicuramente non mancherà di sostenerlo, come ha ribadito nel comunicato anche Alessandro Biamonte, a capo di Prospettiva Priolo Gargallo. Il lunedì di Pasquetta al lido era stata programmata una grigliata, per avviare così la nuova stagione estiva, ma i danni subiti ne hanno messo in forse lo svolgimento. Forse proprio quella giornata, invece, potrebbe essere simbolica per incoraggiare il titolare ad andare avanti, al di là dei servizi che potrà offrire.  Potrebbe essere una scampagnata al mare tra amici, dove ognuno porterà il proprio contributo al rilancio dell’attività…Un in bocca al lupo anche dalla redazione di Oranews.net

Mascia Quadarella

Print Friendly, PDF & Email
Mascia Quadarella
Informazioni su Mascia Quadarella 4915 Articoli
Giornalista