Belvedere, miasmi insopportabili. Residenti con le finestre serrate

Esalazioni moleste, provenienti dall'area industriale, i cittadini chiedono controlli e monitoraggi più attenti

Siracusa- Il caldo torna a far aprire le finestre per ventilare le case, ma poco dopo il caldo diventa il peggiore dei mali, se dall’esterno arrivano dei miasmi insopportabili. Fetori che diventano molesti, in quelle zone della città più vicine ai camini industriali, tanto che i residenti di Belvedere lanciano un accorato appello a prendere provvedimenti.

A scrivere per tutti una nota, inoltrata alla nostra redazione, è Salvatore Ortisi, delegato della circoscrizione.

“Dopo mesi tutto sommato  tranquilli- scrive il cittadino-  ritornano i miasmi. Con le serate calde si cerca un po’ di refrigerio lasciando le finestre aperte, ma in presenza di  emissioni insopportabili  siamo costretti  a rimanere blindati in casa.  La puzza di uova marce, avvertibile a naso, denota una possibile presenza nell’aria di particolari sostanze in concentrazioni tali da creare preoccupazione nella popolazione. Ci auguriamo che la rete di monitoraggio dell’Arpa fornisca i dati, quantomeno per potere individuare il tipo di sostanza che dà origine al fastidioso odore. Abbiamo la consapevolezza che il problema non è di facile soluzione ma che senza le segnalazioni o le ulteriori sanzioni non sarà possibile risolverlo mai”.

immagini di archivio a scopo esemplificativo

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail

CircaMascia Quadarella

Giornalista Contatta:Website | Facebook | Altri articoli

X