Ultim'ora

Bilancio previsione 2018:il gruppo di Vinciullo emenda per il sociale

Siracusa- Questa mattina il gruppo consiliare della lista “Siracusa Protagonista con Vinciullo” ha presentato gli emendamenti al bilancio di previsione 2018. Erano presenti Vincenzo Vinciullo, i consiglieri comunali Salvatore Castagnino e Mauro Basile, il coordinatore cittadino Alberto Palestro oltre che i responsabili del movimento Siracusa Protagonista Stefania Barone, Cettina Vinci e Salvatore Carnemolla.
All’inizio è stato contestato il comportamento della presidente del Consiglio Comunale che secondo i consiglieri e il loro leader dal 2 ottobre non avrebbe inviato ai consiglieri Comunali il bilancio di previsione 2018.
Strumento di pianificazione finanziaria, hanno sottolineato i convenuti sarebbe un vero e proprio bilancio consuntivo e non di previsione, essendo praticamente tutte le somme già spese.
Il gruppo consiliare avrebbe presentato 37 emendamenti, modificando sostanzialmente l’unico capitolo di bilancio, il numero 4000, relativo a “Liti e arbitraggi” nel quale sarebbero rimaste somme residue da poter impiegare per opere utili alla città e alla cittadinanza.
Tra le proposte: la messa in sicurezza e la realizzazione della recinzione di piazza Leonardo Da Vinci (viale Tica); la realizzazione di segnaletica orizzontale e l’installazione di dissuasori di velocità in diversi tratti urbani; l’abbattimento delle barriere architettoniche in via Necropoli Grotticelle; la messa in sicurezza delle uscite delle due scuole della Pizzuta, Gargallo ed Einaudi; arredo parco giochi per bambini con disabilità; manutenzione straordinaria case Cipe via Immordini; pulizia straordinaria catidoie; sistemazione vie di accesso delle zone balneari, aiuto agli indigenti ed acquisto nuovi berretti verdi per i portatori del Simulacro di Santa Lucia, etc.

“I nostri emendamenti- ha dichiarato il consigliere Castagnino- puntano a rastrellare le poche risorse ancora non spese per investirle nel sociale”. Tesi sostenuta a anche da Mauro Basile.
La vice coordinatrice provinciale del gruppo, Stefania Barone e la responsabile della Consulta solidarietà sociale, Cettina Vinci, hanno apprezzato il lavoro svolto dai consiglieri comunali che ha privilegiato, in modo particolare, l’aspetto della solidarietà sociale, occupandosi di ragazzi diversamente abili, di donne vittime di violenza, di soggetti fragili rimasti senza un tetto, oltre a proporre un incentivo alle imprese che assumono disoccupati”.

Print Friendly, PDF & Email
Mascia Quadarella
Informazioni su Mascia Quadarella 4825 Articoli
Giornalista