Ultim'ora

A Canicattini manifesti per annunciare che è possibile accedere alle borse di studio regionali entro l’8 settembre

Canicattini- Pubblicato dalla Regione il Bando per l’assegnazione delle Borse di Studio a sostegno delle spese sostenute per l’istruzione dei propri figli dalle famiglie degli studenti della scuola dell’obbligo e delle superiori (statali e paritarie) per l’anno scolastico 2016-2017. Per divulgare la notizia, in un momento di grave crisi economica per molte famiglie, il Comune di Canicattini Bagni, guidato dal sindaco Paolo Amenta, ha già provveduto a fare pubblicare un manifesto in cui avverte la cittadinanza, nonchè a fare inserire modalità di accesso e moduli per presentare le istanze nel sito istituzione del suo ente.

Gli aventi diritto sono quei nuclei  familiari  il cui reddito ISEE  non superi il limite fissato di 10.632,94 euro.

Il termine ultimo di presentazione delle domande è stato fissato all’8 settembre 2017 .

Le famiglie interessate possono presentare la domanda, allegando la documentazione, richiesta, all’Istituzione scolastica frequentata  dai propri figli, che provvederà a trasmetterla al comune di residenza.

La spesa effettivamente sostenuta non potrà essere inferiore a 51,64 euro e dovrà essere stata sostenuta unicamente nel periodo compreso tra il 1 settembre 2016 e il 30 Giugno 2017.

Le spese ammissibili ai sensi dell’art. 5 del D.P.C.M. n° 106/2001 sono:

  • somme a qualunque titolo versate alla scuola su deliberazione del Consiglio di Circolo o d’Istituto;
  • corsi per attività interne o esterne alla scuola, da questa promosse anche ai fini del riconoscimento dei crediti formativi;
  • rette versate per la frequenza di Convitti annessi ad Istituti statali, di Convitti gestiti direttamente o in convenzione dalla scuola o dall’Ente locale (dette spese saranno considerate ammissibili unicamente nella ipotesi che per le stesse il richiedente non abbia avanzato istanza per l’ottenimento del buono scuola previsto dalla L. R. 14/2002)
  • B) Spese di trasporto sostenute per abbonamenti su mezzi pubblici, all’interno del Comune di residenza;
  • C) Spese per i servizi di mensa a gestione diretta/indiretta erogati dagli Enti locali o in esercizi interni alla scuola;
  • D) Spese sussidi scolastici;
  • E) Spese sostenute per l’acquisto di sussidi o materiale didattico o strumentale. Sono escluse le spese sostenute per l’acquisto dei libri di testo obbligatori.

Il modello della domanda può essere ritirato presso la Scuola frequentata o scaricato dal sito internet del Comune www.comunedicanicattinibagni.it dal menù “Atti e Documenti” sezione “Avvisi e Domande”, dove sono reperibili anche il manifesto pubblico, il bando e la circolare regionale.

 

Print Friendly, PDF & Email
Mascia Quadarella
Informazioni su Mascia Quadarella 4861 Articoli
Giornalista