Ultim'ora

Carabinieri, anche nel Siracusano sempre più frequenti le truffe agli anziani. Ecco i consigli su come difendervi

Siracusa-La provincia di Siracusa non è immune dai reati di truffa agli anziani, spesso vittime inconsapevoli di malfattori senza scrupoli pronti a tendergli la trappola,  facendo leva sulla loro ingenuità e sull’intensità dei loro sentimenti ed emozioni.

A lanciare il grido d’allarme, sono i Carabinieri del Comando provinciale aretuseo, che tentano di contrastare questi tristi reati, cercando di assicurare i responsabili alla giustizia. Tra i tranelli tessuti da questi gruppetti organizzati figura, di recente,  quello di contattare un pensionato di una certa età al telefono, fingersi un legale che sta assistendo un figlio o un parente della designata vittima, che si sarebbe messo nei guai, causando un incidente o altro, e per scagionare il quale prima ancora di approdare in un’aula di tribunale chiedono il versamento in contante di una sorta di “cauzione”, che arriva fino ai 5 mila euro. Per ovviare alla reazione di  qualche anziano più perspicace, inoltre,  forniscono un numero di telefono  al quale risponderà un complice dicendo “Carabinieri”,  in modo da fugare dubbi e resistenze.

Altri casi ricorrenti sono quelli che hanno come protagonisti promoter finanziari che offrono alle vittime finanziamenti vantaggiosi, chiedono alcune centinaia di euro per avviare la pratica e poi spariscono nel nulla.

Trucchetti che avrebbero mietuto diverse vittime, tanto che i Carabinieri e le altre forze dell’Ordine, oltre ad innalzare i livelli di guardia, stanno portando avanti anche una campagna mediatica, affinché l’informazione passi, diventi virale e renda più difficile il lavoro sporco di tali truffatori.

“Questi truffatori – scrivono i Carabinieri- fanno leva sui sentimenti più profondi e viscerali come l’amore di una madre o di una nonna verso i propri figli e nipoti, ma anche sulla fragilità fisica e psichica degli anziani che purtroppo, spesso si ritrovano a vivere soli. Uomini e donne a cui a volte può bastare un sorriso, un’attenzione rivolta senza chiedere nulla in cambio, per sentirsi disposti a concedere la propria fiducia a chi se ne finge degno. La fantasia dei truffatori d’altra parte è quanto mai ampia, ed associata ad un atteggiamento spregiudicato e raggirante, consente in molti casi ai malfattori di approfittarsi delle malcapitate vittime”.

Ecco come difendervi, vademecum per non cadere in trappola

I carabinieri tracciano un semplice e sintetico vademecum comportamentale:1) evitate di dare somme di denaro a sedicenti Carabinieri o appartenenti alle Forze di Polizia che si presentano affermando che un familiare è rimasto coinvolto in un incidente e che chiedono soldi per non trattenere in caserma la persona cara; 2) non aprire a sconosciuti che si presentano come tecnici del gas con casacche arancioni e che millantano fughe di gas in casa propria; 3) non dare confidenza per strada a giovani troppo amichevoli che si spacciano per amici/amiche dei propri figli e che, con la scusa di un abbraccio, rubano portafogli o altri oggetti preziosi; 4)evitare anche di far entrare chi si presenta a casa propria come addetto al controllo della dichiarazione dei redditi;5) evitare di tirare fuori contanti e non dare nessuna confidenza, né al telefono né tantomeno su internet. 6)Diffidare dell’apparenza distinta, del sorriso cordiale, della massima disponibilità e cortesia. 7)Ovviamente, la porta di casa non si apre agli sconosciuti: i funzionari di enti o aziende non si presentano a casa senza preavviso e non compete a loro la riscossione di bollette o il controllo dei pagamenti. Inoltre, un rappresentante delle Forze dell’Ordine in abiti civili con un tesserino di riconoscimento è del tutto inusuale perché nelle abitazioni si opera sempre in uniforme e con le auto di servizio.

Evitare infine di mandare i bambini ad aprire la porta e, soprattutto, mai distrarsi.
In ogni caso, se ci dovessero essere dubbi sulla persona che vi sta bussando alla porta, è bene chiamare il 112 e segnalare l’episodio sospetto, troverete sempre qualcuno che vi saprà consigliare al meglio.

Mascia Quadarella

Print Friendly, PDF & Email
Mascia Quadarella
Informazioni su Mascia Quadarella 4860 Articoli
Giornalista