Ultim'ora

Cassibile, Romano ” La sicurezza non rimanga slogan”

 

Cassibile-  La comunità cassibilese  è rimasta sconvolta dalla morte di Antonio Galvano, il caposquadra metalmeccanico rimasto, ieri, vittima di un incidente sul posto di lavoro. Il cordoglio della cittadinanza è stato espresso ai familiari del giovane scomparso dal presidente del Consiglio di Circoscrizione Paolo Romano, che si è recato in casa della giovane vedova, stremata dal dolore e attorno alla quale si è stretto l’affetto dei familiari e degli amici. Anche la bacheca di facebook di Antonio è stata tempestata da messaggi esprimenti incredulità sulla tragedia, che lo ha strappato a questa terra.  Messa da parte la commozione per la triste vicenda, anche il presidente della Circoscrizione  ha chiesto, in una nota indirizzata al Prefetto di Siracusa, Armando Gradone, di intervenire affinché vengano implementati i controlli  nei luoghi di lavoro, a garanzia della sicurezza dei lavoratori. ” Le modalità in cui si è verificata questa tragica morte- scrive Romano- ci impone dei doveri affinché cose del genere non succedano mai più. Non è giusto, né umanamente comprensibile, come una persona nel compimento del proprio dovere di lavoratore possa trovare  la morte e non fare più ritorno presso i propri cari”.

“Ciò detto – conclude Romano- ci rivolgiamo a Sua Eccellenza affinché  intervenga con forza e determinazione presso chi di competenza, sia per fare giustizia e luce sull’accaduto, sia per prevenire simili eccidi, ma anche e soprattutto affinché la sicurezza sul lavoro non resti solo uno slogan di qualche giorno dopo l’ennesimo dramma, ma diventi certezza di tutti i giorni per ogni lavoratore”.

           Mascia Quadarella

Print Friendly, PDF & Email
Mascia Quadarella
Informazioni su Mascia Quadarella 4935 Articoli
Giornalista