Ultim'ora

Costantino, Democratici per Siracusa tuona contro il capogruppo del M5S

Siracusa- Rinviato a questa mattina, in seconda convocazione, il delicato tema dell’approvazione del bilancio consuntivo del 2017 in consiglio comunale.
Un rinvio che il consigliere Salvatore Costantino non riesce affatto a digerire.
<Dopo un acceso dibattito in Consiglio – dice il consigliere Costantino – con lo spettro dello scioglimento dello stesso per via della presa di posizione del gruppo di cui sono a capo Democratici per Siracusa, il capogruppo del Movimento 5 Stelle, Chiara Ficara, ha ritenuto opportuno abbandonare l’aula consiliare, insieme al consigliere Burgio, per far cadere il numero legale>.

Il consigliere Salvatore Costantino ribadisce come sia lui, sia i consiglieri Michele Buonomo e Andrea Buccheri avevano spinto, pena la propria astensione, al fatto che questa mattina il bilancio consuntivo del 2017 fosse finalmente approvato.

<Non avere la maggioranza è stato solo un fatto legato ad uno schieramento politico – dice Salvatore Costantino – una strategia che posso rispettare ma non comprendere, in quanto credo fortemente che le forze politiche, in questo momento, dovrebbero costruire un punto di partenza che possa tracciare la mappa di un Consiglio comunale che punta alla programmazione>.

<E’ chiaro – dice il consigliere Costantino insieme ai consigliere Michele Buonomo e Andrea Buccheri – che ciascuno di noi mantenga la propria posizione, ma astenersi o non votare all’unanimità o quanto meno con una larga maggioranza, soprattutto di quelle forze politiche che oggi esprimono cariche istituzionali in Consiglio comunale, un bilancio che appartiene alla vecchia amministrazione non fa altro che posizionare uno scoglio per ciò che invece dovrebbe essere un Consiglio comunale volto alla programmazione. In questo momento storico la città ha davvero bisogno che si lavori bene>.

<Non comprendo il motivo da parte del capogruppo del Movimento 5 Stelle, Chiara Ficara, e di alcuni dei suoi componenti nel voler abbandonare l’aula e non affrontare un dibattito a viso aperto qualunque sia stata la loro posizione. Non comprendo come proprio loro, che si sono sempre battuti per una gestione oculata del Consiglio comunale per non sprecare denaro pubblico, abbiano abbandonato l’aula facendo cadere il numero legale> – dice il capogruppo a nome dei Democratici per Siracusa.

<Forse tale decisione è stata dettata dalla paura derivante dal rischio dello scioglimento del Consiglio comunale? Io credo -concludono Costantino  Buonomo e Buccheri- che con questa mossa abbiamo messo da parte i loro ideali mostrano, invece, un atteggiamento poco coerente rispetto a quanto vogliono fare emergere>.

Print Friendly, PDF & Email
Mascia Quadarella
Informazioni su Mascia Quadarella 4859 Articoli
Giornalista