Ultim'ora

Danneggiata l’auto del penalista e consigliere comunale Ezechia Paolo Reale

Siracusa- La foto del vetro del lunotto posteriore della sua utilitaria spaccato, e il breve commento che fa trapelare l’amarezza di un vile gesto subito: “La giornata inizia con questa sgradita sorpresa. Come suol dirsi: passa il piacere”.

Così il consigliere comunale,  nonché leader di Progetto Siracusa, Ezechia Paolo Reale, questa mattina, ha reso nota la vigliaccheria subita, durante la notte.

Un atto vandalico? Una ritorsione personale, magari legata alla sfera professionale del noto penalista siracusano, o un avvertimento per l’azione politica condotta? A chiarirlo potrebbero essere, presto, gli investigatori titolari delle indagini, magari risalendo agli autori dello stesso, attraverso immagini di videosorveglianza, se reperibili nella zona in cui l’auto era in sosta.

Intanto, la società civile siracusana e anche il mondo politico hanno espresso solidarietà e vicinanza all’avvocato, sia sui social, attraverso messaggi pubblici, sia  per mezzo di comunicati stampa.

I messaggi di solidarietà

Francesco Italia, sindaco di Siracusa: ““Esprimo solidarietà al consigliere comunale Ezechia Reale, per il danneggiamento subito. Auspico un rapido chiarimento dell’accaduto che va condannato senza tentennamenti”. Lo ha dichiarato il sindaco, Francesco Italia”.

Moena Scala, presidente Consiglio comunale Siracusa: “A nome mio personale, e di tutto il Consiglio comunale, piena e sentita vicinanza all’avvocato Paolo Reale per il grave atto intimidatorio di cui è stato fatto segno. Lasciando all’operato attento e scrupoloso degli inquirenti e delle forze dell’ordine il compito di individuare matrice e mandanti, nella mia qualità di Presidente del Consiglio comunale lo esorto a continuare con determinazione nel suo impegno”.

Pippo Zappulla, coordinamento regionale Sicilia ArticoloUuno : ” Confido nell’attività investigativa delle forze dell’ordine per individuare rapidamente i responsabili e conoscere le ragioni di un atto, comunque, violento e intimidatorio.
Mi auguro di cuore che non abbia a che vedere con la sua azione e il suo impegno politico, poiché questo rappresenterebbe per Reale in primo luogo e per l’intera città di Siracusa un gravissimo e inquietante ritorno a non lontani, peraltro, periodi bui.
In ogni caso a Reale va la mia vicinanza e la mia solidarietà”.

 

Mascia Quadarella

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Mascia Quadarella
Informazioni su Mascia Quadarella 4915 Articoli
Giornalista