Ultim'ora

Domani a Cassibile si aprirà il sipario per finanziare la prevenzione contro i tumori

Siracusa- L’ottimismo, il buon umore, il sorriso, sono le armi che molti malati di cancro sfoderano per aggredire il loro “nemico”. Sono gli antidoti contro quella minaccia che stravolge le loro vite, assorbe le loro energie e tenta di annientare la speranza, che va alimentata e riversata sulla ricerca e sulla condivisione. Il tumore, per fortuna, oggi è  un nemico che si può combattere, con strategiche terapie, che il più delle volte riducono quelle masse in poltiglia, cancellandone la presenza e lasciando oltre al brutto ricordo la consapevolezza del vero senso della vita e una ritrovata carica di umanità . Si per molti malati oncologici che affrontano  “la guerra” per vincerla la solidarietà e il mutuo aiuto diventano una marcia in più verso l’obiettivo guarigione. Lo sanno bene le socie dell’Andos, l’associazione nazionale donne operate al seno, che usano la cultura e le arti  come veicolo di sensibilizzazione e per le loro campagne di prevenzione e raccolte fondi. A Cassibile, domani, alle 20.30, nel cortile della scuola di via della Madonna, alleato della causa diventerà la compagnia teatrale Liolà, che metterà in scena lo spettacolo di Giambattista Spampinato, dal titolo “Giufà ‘nnamurato. Il provento della serata sarà donato all’Andos, per contribuire a finanziare le attività a favore delle donne malate di cancro.

Un grande contributo alla divulgazione dell’evento a Siracusa è stato dato da Maria Damanti, giovane donna siracusana, che di recente ha avuto una diagnosi di tumore alla mammella, ma che sta lottando con tutta la sua energia per contrastare il male che l’ha colta alla sprovvista senza però cancellare la sua voglia di sfidare il destino. ” Controllatevi, fate prevenzione, al di là della vostra età anagrafica- consiglia dalla sua bacheca social- perché il cancro non guarda in faccia  nessuno e se ci colpisce alle spalle siamo noi che dobbiamo aggredirlo di “petto”, quel petto dove si insinua malevolo. A volte cedo anche io, ma subito dopo dico a me stessa e a tutte le altre che devo farcela. La vita è bella”.

Quindi, domani, il sipario si aprirà per una buona causa:tutti a Cassibile per sorridere e combattere insieme!

Mascia Quadarella

Print Friendly, PDF & Email
Mascia Quadarella
Informazioni su Mascia Quadarella 4721 Articoli
Giornalista