Ultim'ora

Ferla candidata a Borgo più bello d’Italia, fino al 22 si può votare

Ferla- Ferla, la splendida cittadina del Siracusano, immersa in un paesaggio incontaminato, tra i monti Iblei e la valle dell’Anapo, dalla morfologia urbanistica che la rende un naturale  presepe, custode delle antiche tradizioni contadine del territorio, in gara con i borghi più belli d’Italia.

Il sano campanilismo degli abitanti della provincia e non solo, di tutta la Sicilia, potrebbe contribuire alla sua elezione come “Borgo dei Borghi”, nell’ambito dell’edizione 2018 dell’omonimo programma di Rai 3, condotto da Camila Raznovich, assieme allo storico d’arte Philippe Daverio,  in onda il sabato alle 21.40.

Nella puntata di domani,  3 novembre, meta del viaggio di scoperta sarà appunto la vicina di casa Ferla.

Lunga e avvincente la storia del comune, guidato oggi, dal sindaco Michelangelo Giansiracusa, .

Nel Medioevo e fino al 1392 è il feudo dei De Ferula, poi passa nelle mani dei catalani. La sua posizione attuale è dovuta alla ricostruzione seguita al terremoto del l693. Il Complesso di Santa Maria contiene una statua della Madonna di Antonello Gagini e un crocifisso di legno di Fra’ Umile da Petralia. Nella Chiesa di Sant’Antonio Abate, nascoste dalle tele, ci sono sculture di santi del Settecento. Ispirati dall’atmosfera serena, i ferlesi celebrano ogni anno il Festival Nazionale del Benessere, che riunisce appassionati di discipline olistiche, che tra lo yoga e il reiki non disdegnano di assaggiare il tipico scaccione con bietole selvatiche, ricotta, pepe nero, primo sale e tartufo.

E’ possibile votare il borgo collegandosi al sito www.rai.it/borgodeiborghi fino al 22 novembre 2018.

Print Friendly, PDF & Email
Mascia Quadarella
Informazioni su Mascia Quadarella 4594 Articoli
Giornalista