Ultim'ora

Festa di Santa Lucia, portatori volontari di “cilii” l’incontro lunedì alle 13 in Basilica. Ieri visita della squadra del Siracusa calcio al simulacro nella chiesa della Borgata

Siracusa- La Deputazione della Cappella di Santa Lucia incontrerà lunedì prossimo, giorno 18, alle ore 13, nella Basilica di Santa Lucia al Sepolcro, tutti i volontari che hanno chiesto di portare a spalla i cerei, detti “cilii” non usciti per la processione del 13 per un contraddittorio sorto tra organizzazione e il gruppo di portatori che aveva tale ruolo nel cerimoniale. Ad offrire la loro immediata disponibilità sono stati formalmente anche gli atleti della Syrako RugbyClub Siracusa 1989, del CC Ortigia, dell’ASD Albatro Teamnetwork e del SiracusaBoxing Team oltre al Gruppo sportivo dei carabinieri.
La visita della squadra del Siracusa Calcio
Intanto ieri, i giocatori e l’allenatore della squadra del Siracusa calcio hanno visitato il simulacro argenteo di Santa Lucia, in esposizione nella chiesa della Borgata. Per l’ occasione il presidente della Deputazione della Cappella di Santa Lucia, Pucci Piccione, ha ricordato “la grande forza di una fanciulla siracusana e la sua coerenza alla fede in Dio”. Ed ha invitato i calciatori a portare il simulacro in caso di vittoria del campionato. Poi, è stato eseguito lo scambio di gagliardetti tra il direttore sportivo Antonello Laneri ed Elena Artale, componente della Deputazione. Infine il parroco, Fra Daniele Cugnata, ha ringraziato la squadra ed i calciatori che sono un esempio di unità per tutti coloro i quali li guardano come un modello, e per questo diventa importante dare il buon esempio.

                            Stasera i giovani incontrano Lucia, per una notte uniti nella preghiera
“Via Lucia. Con la Luce di chi spera” è il titolo dell’incontro dei giovani animato dall’Ufficio diocesano di pastorale giovanile dell’Arcidiocesi di Siracusa che avrà luogo stasera, a partire dalle ore 21.00, nella Basilica di Santa Lucia al Sepolcro, a Siracusa. Ai piedi del simulacro della patrona, Santa Lucia, seguirà una notte di adorazione con inizio a mezzanotte sino alle lodi mattutine.
“Oggi è estremamente difficile pregare e proporre ai giovani di pregare il sabato sera – ha detto il presidente della Cappella di Santa Lucia, avv. Giuseppe Piccione -. Ma è una scelta che va verso la direzione di coinvolgere il mondo giovanile nella festa di Santa Lucia: festa è elemento di tradizione, Santa Lucia è condivisione e fratellanza e unione. Ed è importante che le nuove generazioni possano riprendere il grido “Sarausana jè”.
Domani, domenica 17, alle ore 8.30 accoglienza della “Luce della Pace” da Betlemme con la partecipazione dei gruppi scout Agesci e Masci.

Print Friendly, PDF & Email
Mascia Quadarella
Informazioni su Mascia Quadarella 4717 Articoli
Giornalista