Feste Archimedee 2019, start alle 19 da Piazza Pancali

Giunta all'VIII edizione la rassegna poliedrica ideata dal pediatra Carlo Gilistro e dal suo staff

Siracusa- Al via dal tardo pomeriggio di oggi, dalle 19 a Piazza Pancali dove partirà la parata, l’VIII edizione delle “Feste Archimedee”. L’evento si svolgerà nelle vie e spiazzali principali di Ortigia, tra via Roma e Piazza Duomo, che ospiteranno una serie di spettacoli, laboratori e anche tanta buona informazione.

“Per mezzo di questa caleidoscopica manifestazione, diventata innesco di buone pratiche, attraverso la valorizzazione dei giovani talenti, già acclarati o in cerca di affermazione, il nostro intento rimane quello di fare prevenzione contro le malattie del neuro-sviluppo e di quelle legate alla nutrizione”. D’altronde, l’arte è cibo per la mente, ma è fondamentale anche saper bene alimentare il proprio corpo, da qui il binomio cultura e sano mangiare che sarà il fil rouge delle Feste Archimedee 2019, targate ancora una volta Siracusa. Tanto spettacolo, ma lungo un “sensuale” percorso multisensoriale che invitiamo, le nuove generazioni di figlie e genitori, a seguire, per imparare insieme a cogliere gli elementi essenziali del buon vivere”.
Il pediatra siracusano Carlo Gilistro ha sintetizzato così, nel corso della conferenza stampa di presentazione, tenutasi qualche giorno fa, obiettivi e parte dei contenuti di questa “magica” edizione.
Parlando di vita e dei suoi piaceri, non poteva essere trascurata, nell’ambito delle Feste Archimedee, la buona cucina. Infatti, all’appuntamento di questo inizio luglio, non manca il contributo dell’Assessorato regall’Agricoltura, guidato dal siracusano Edy Bandiera, presente all’incontro con i giornalisti, accanto agli organizzatori, al sindaco di Siracusa Francesco Italia e all’assessore comunale alla Cultura Fabio Granata.
“Non potevamo mancare- ha detto Edy Bandiera- a questo evento, che ormai da tempo ha superato i confini regionali per la sua importanza, cogliendolo come occasione per veicolare, ancora una volta, i principi di una sana cultura alimentare, di cui in Sicilia ci fregiamo di essere ambasciatori nel mondo, grazie alla dieta mediterranea alla base della nostra tradizione culinaria”.
“Da sempre- ha aggiunto il sindaco di Siracusa, Francesco Italia, che al format ha sempre creduto- questo evento ha avuto come perno centrale l’attenzione per le nuove generazioni, sulle quali tutti noi investiamo e dobbiamo investire per formare una capace classe dirigente futura. D’altronde, stiamo vivendo un momento storico in cui nuovi, spontanei e positivi impulsi, sotto i profili della sostenibilità, del rispetto ambientale e della cultura, provengono proprio da giovanissimi, che vanno incentivati e valorizzati. In questa rassegna- continua Italia- si concentrano armonicamente attività scientifiche e culturali, dimostrando che si è aperta un’epoca in cui scienze, cultura, formazione e informazione vanno a braccetto, grazie al fatto che si è scoperto un approccio “olistico” a queste discipline tra loro diverse, che consente di superare steccati e settarismi”.
“Le Feste Archimedee- ha aggiunto l’assessore comunale alla Cultura Fabio Granata- è una manifestazione culturale “tout court”, che parla di modelli di vita, di qualità del vivere, di bellezza ed arte. Sintetizza, cioè- conclude Granata- tutto quello che serve alla città. E’ una somma di qualità, dai talenti artistici alle produzioni enogastronomiche, che si valorizzano nei vari appuntamenti”.

Qualche anticipazione sugli ospiti

Pur creandola spontaneamente, in un gioco di luci, colori e sapori, tra via Roma, via Minerva e Piazza Duomo, anche la magia caratterizzerà quest’anno la rassegna, con un festival dedicato, nel corso del quale si esibirà anche il giovane illusionista di fama mondiale, Emanuele D’Angeli. Poi le nuove promesse della musica, contemporanea e lirica. Sul palco Daria Biancardi, cantante di The voice e finalista di “All together now”, con la sua band, ma anche i vincitori e finalisti di importanti talent show e festival musicali, iniziando da Tecla Insolia, vincitrice di “Sanremo Young”, procedendo con il catanese Emanuele Bertelli di “X Factor” e concludendo con “Ludovica Caniglia” finalista di “Amici”. Molta attesa anche l’esibizione di Francesca Incudine e qualche passaggio del maestro Antonio Canino, autore ed esecutore di un Cd di Ninne nanne, prodotto dallo stesso Carlo Gilistro. Non mancherà nemmeno la grande danza, grazie al Gran Galà a cura di Vincenzo Macario e Rossana Tortora, con la partecipazione straordinaria di Jovica Begoiev, Etoile del Teatro Nazionale di Belgrado e Damiano Bisozzi. Tra gli ospiti d’onore anche la soprano Daniela Schillaci e gli attori, protagonisti della Lisistrata in scena fino al 6 luglio al Teatro Greco di Siracusa, Tullio Solenghi, Massimo Lopez ed Elisabetta Pozzi.

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail

CircaMascia Quadarella

Giornalista Contatta:Website | Facebook | Altri articoli