Guardia Costiera, giro di vite sui pescatori di frodo. Multa da 2 mila per 2 sub

Avevano pescato 7 kg di pesce, di notte, nell'area Marina protetta del Plemmirio

Siracusa- Giro di vite sui pescatori di frodo e sui commercianti poco scrupolosi  da parte degli uomini della Guardia costiera di Siracusa. Particolare attenzione è stata rivolta alle aree marine protette. Nell’ambito di tali controlli,
nella notte di venerdì scorso, è stata riscontrata la presenza di un’autovettura parcheggiata in località “Punta Milocca”, ricadente nella zona “C” dell’Area Marina Protetta del Plemmirio, nei pressi di un accesso a mare lontano da abitazioni ad uso residenziale. Tale circostanza ha subito insospettito i militari operanti, facendo ritenere riconducibile la presenza dell’autovettura  a quella di qualche pescatore di frodo. Dopo qualche minuto, infatti, si individuavano due fasci di luce provenienti dal mare in direzione dell’autovettura, e successivamente la presenza di due sub che si accingevano a posizionare il pescato e l’attrezzatura utilizzata all’interno del bagagliaio dell’auto.
A quel punto i due soggetti venivano bloccati, identificati e sanzionati ai sensi della normativa vigente con una multa di 2 mila euro per aver effettuato attività di pesca all’interno dell’Area Marina Protetta del Plemmirio e in orario notturno.
Si procedeva inoltre al sequestro dei fucili subacquei utilizzati per la pesca e di circa Kg 7 di prodotto ittico misto (polpi, seppie, scorfani) che a seguito di visita organolettica da parte degli organi competenti dell’A.S.P. n. 8 di Siracusa, da cui risultava idoneo al consumo umano, veniva devoluto in beneficienza alla Parrocchia del Pantheon di Siracusa.

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail

CircaMascia Quadarella

Giornalista Contatta:Website | Facebook | Altri articoli

X