Ultim'ora

Incendio area Parco archeologico, Granata ha incontrato gli operatori dell’area di Casina Cuti

Siracusa- Ieri le alte fiamme divampate tra le sterpaglie dell’area archeologica della Neapolis, in prossimità di Casina Cuti, hanno destato  preoccupazione tra i fruitori del sito, tra gli automobilisti di passaggio, ma soprattutto tra gli operatori commerciali della zona adibita alla vendita di souvenirs e dove sono allocati anche i servizi, che si sono sentiti minacciati dal rogo, che non ha mancato di causare  qualche danno.

Proprio per rendere sereno lo svolgimento di tali attività, che ancora dipendono dal turismo stagionale estivo, è intervenuto questa mattina l’assessore comunale Fabio Granata, che ha rassicurato i commercianti garantendo, per conto dell’amministrazione, alcune azioni immediate: la realizzazione di un punto acqua, la dotazione di estintori e la riparazione al telone di copertura.

Granata si è poi soffermato a parlare della grande opportunità, anche economica, rappresentata dalla prossima istituzione del Parco archeologico di Siracusa.

«La vasta area archeologica – ha detto Granata – gestita in maniera autonomo e come un unicum riporterà Siracusa al posto che le spetta tra le grandi capitali culturali del Mediterraneo. Col Parco si supereranno tante emergenze, compresa quella relativa agli incendi, ma soprattutto con la sua istituzione si aprirà una nuova epoca nella valorizzazione del nostro patrimonio e per il turismo culturale».

 

 

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Mascia Quadarella
Informazioni su Mascia Quadarella 4714 Articoli
Giornalista