Ultim'ora

Interdetta la fruizione dello specchio di mare vicino alla Sea Watch 3

Siracusa- Arriva l’ordinanza della Capitaneria di Porto che interdice lo specchio di mare della baia di Santa Panagia, in prossimità del punto di fonda in cui è ancorata la nave “Sea Watch 3”,  con a bordo 47 migranti , soccorsi nelle acque libiche e condotti in navigazione verso l’Italia a causa della burrasca, allora,  in corso.

La Capitaneria di Porto ha accolto la nota della Prefettura aretusea, trasmessa ieri, alla luce di quanto emerso durante la riunione tenuta in presenza delle Forze di polizia, in cui si richiede, appunto, l’ interdizione del tratto di mare interessato, poiché la presenza o la navigazione  di altre imbarcazioni attorno alla nave dell’Ong potrebbero creare problemi riguardanti l’ordine pubblico e la sanità pubblica.

Pertanto nell’ordinanza è stato disposto che:

“Lo specchio acqueo all’interno della Baia di Santa Panagia, per un raggio di 0,5 miglia nautiche dalla posizione di ancoraggio della M/N SeaWatch 3 – Lat. 37°08.0148′ N, Long.015°15.3981′ E – è interdetto, anche ai fini della tutela dell’ordine pubblico e sanità pubblica, alle seguenti attività marittime:

• navigazione, ancoraggio e sosta con qualunque unità, sia da diporto che ad uso professionale;

• la balneazione e le immersioni subacquee;

• le attività di pesca;

• ogni altra attività connessa agli usi civili del mare non espressamente autorizzata.

L’ordinanza  entra in vigore contestualmente alla pubblicazione sul sito istituzionale della Capitaneria di porto di Siracusa.

I contravventori alle norme contenute nella presente ordinanza, incorrono, sempre che il fatto non costituisca più grave reato, nelle sanzioni previste dagli artt.1174 e 1231 del Codice della Navigazione e ove ricorra, nella fattispecie contravvenzionale di cui all’art. 650 del Codice Penale.

Mascia Quadarella

 

Print Friendly, PDF & Email
Mascia Quadarella
Informazioni su Mascia Quadarella 4717 Articoli
Giornalista