Ultim'ora

Invasione di mosche in Ortigia, fa fuggire i commensali di bar e ristoranti all’aperto. La denuncia di La Manna

Siracusa- Il caldo aumenta e gli insetti proliferano e si fanno sempre più fastidiosi e resistenti ai repellenti domestici, che tanto bene alla salute umana non fanno. Un’invasione di mosche viene lamentata da diversi commercianti di Ortigia, in particolare da quelli che operano da via Trento alla zona del Tempio di Apollo e piazza Pancali. La denuncia arriva da un componente del Pd, Angelo La Manna, che invita l’amministrazione cittadina, del suo stesso colore politico, a predisporre nell’isolotto e non solo un’intensa azione di disinfestazione.

” I turisti- dice La Manna- devono poter consumare nei dehors i piatti, senza rischiare di ingoiare uno dei tanti fastidiosi insetti che ruotano attorno ai commensali. Un esercente mi ha raccontato- riferisce- La Manna che lo scorso fine settimana alcuni clienti sono stati cacciati via dalle mosche. Non si tratterebbe di un caso isolato. “Poi- continua La Manna- hanno pensato di risolvere il problema dei piccoli rifiuti nel centro storico piazzando due bidoni ouvert davanti al Tempio di Apollo, questo invece di eliminare il problema lo sta intensificando. Infatti, la gente getta  dentro i contenitori  ogni cosa, tipo resti di cibo, che attraggono  gli insetti,  e in assenza di un lavaggio costante dei bidoni questi praticamente puzzano da morire”. ” Bisogna – conclude – provvedere ad una pulizia più ricorrente e oculata anche nell’area mercatale, purtroppo le alte temperature favoriscono l’acuirsi dei cattivi odori e la gente dobbiamo incentivarla a permanere in città, non a tapparsi il naso e a fuggire quanto prima possibile da posti meravigliosi, dove si mangia bene, ma si viene disturbati e nauseati dagli insetti e dai cattivi odori”.

Mascia Quadarella

Print Friendly, PDF & Email
Mascia Quadarella
Informazioni su Mascia Quadarella 4861 Articoli
Giornalista