Ultim'ora

L’assessore regionale Lagalla ha inaugurato l’anno scolastico 2019/20 a Siracusa

Siracusa- Si è soffermato a parlare di Sicurezza nelle scuole, di finanziamenti stanziati per far fronte agli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria, in particolare negli istituti superiori della provincia di Siracusa, ma anche di formazione e dell’imminente destino dell’Avviso 8 in ambito di formazione professionale l’assessore regionale dell’Istruzione e Formazione professionale, Roberto Lagalla, intervenuto, questa mattina, ad inaugurare l’anno scolastico 2019/2020 a Siracusa.

“La Scuola- ha detto il sindaco di Siracusa, Francesco Italia- è una priorità per la nostra Amministrazione e gli studenti sono la nostra materia viva per costruire un futuro, solidale, sostenibile e libero da scorie e astiose contrapposizioni”.

“Spesso noi adulti- ha continuato-giudichiamo i giovani attraverso luoghi comuni ma oggi siamo qui per dimostrare cosa i ragazzi sono capaci di produrre in termini di consapevolezza e di problematicità quando vengono stimolati e seguiti. La scuola siracusana è viva, perfettamente in linea con quanto accade praticamente in tutta Italia”.

Siracusa lo scorso giugno ha aderito alla Dichiarazione di Milano sulle green city proclamando, simbolicamente, lo “stato di emergenza climatica ambientale”. Perciò ai ragazzi che stanno manifestando va tutto il mio sostegno. Anzi, considero quella manifestazione come un naturale prolungamento di quanto ci accingiamo a vivere stamattina all’Urban Center. Rispetto ai temi dell’emergenza climatica e dell’inquinamento globale i giovani mostrano una sensibilità che va assecondata, indirizzata ed alimentata perché nessuno ha il diritto di privare i ragazzi dei sogni e della voglia di credere nei grandi ideali.

“E dunque – continua Italia- se i nostri ragazzi sono tutto questo come non guardare con attenzione e con soddisfazione a quanto, proprio in questi istanti sta succedendo fuori da questa sala con “Friday for future”. Centinaia di giovani, qui come in altre città del Paese, stanno manifestando per rivendicare il diritto al loro futuro, un futuro rispettoso della Terra e, perciò, della vita di tutte le persone. Le parole di Greta Thunberg pronunciate pochi giorni fa all’Onu e rivolte ai grandi del pianeta sono di una forza travolgente e mettono tutti noi davanti a pesanti responsabilità: non solo per ciò che abbiamo o non abbiamo fatto fino ad oggi ma soprattutto per ciò che faremo”.

“Concludo – sottolinea il primo cittadino aretuseo- con un riferimento alle condizioni dell’edilizia, vera spina nel fianco per tutti gli amministratori, soprattutto quelli locali. Proprio in questi giorni, grazie al bilancio approvato in tempi mai raggiunti negli ultimi 10 anni, abbiamo acceso un mutuo di 600 mila euro per la manutenzione straordinaria. Il nuovo ministro Fioramonti ha compiuto in questi giorni un’operazione verità ammettendo che dal 2008 le risorse sono state sempre diminuite; si è impegnato subito con 65 milioni per le verifiche dei solai e dei controsoffitti e ha promesso di invertire la tendenza in termini di risorse e di governance.  È un segnale positivo che merita fiducia sapendo che su questo terreno avrà sempre il sostegno di tutti i sindaci”.

Print Friendly, PDF & Email
Mascia Quadarella
Informazioni su Mascia Quadarella 4803 Articoli
Giornalista