Ultim'ora

L’Associazione nazionale Carabinieri compie 90 anni

Siracusa – Con la benedizione della sede di via Filippo Juvara, officiata da don Maurizio Pizzo, questa mattina, la sezione di Siracusa dell’Anc, l’Associazione nazionale dei Carabinieri , celebra il suo 90° anniversario di fondazione. L’organizzazione molto attiva nel territorio, custode della memoria e presente in diverse iniziative sociali e culturali, nel capoluogo conta circa 180 iscritti, la cui maggioranza è costituita da militari dell’Arma in congedo, ma anche da diversi simpatizzanti e volontari.   Dal 12 Dicembre 1969 la sezione locale  è intitolata all’eroe, Carabiniere Filippo Cosentino, nato il 17/9/1893 nel Comune di Misterbianco (Catania), medaglia d’argento al valore Militare alla memoria, poiché sacrificò  la propria vita, il 18 Agosto 1917, mentre combatteva per la Patria nel corso del 1° conflitto mondiale mentre era impiegato nella 28° Sezione Carabinieri appartenente alla 28° Divisione. La motivazione con cui venne insignito dell’alta onorificenza recita:

«Sviluppatosi un incendio in un deposito di materiali e munizioni, per lo scoppio di bombe nemiche, sotto il persistente tiro di artiglieria avversaria, sprezzante di ogni pericolo, si adoperò validamente allo spegnimento delle fiamme, lasciandovi la vita per lo scoppio di una granata avversaria. Flondar, 18 Agosto 1917».

L’Anc aretusea, oggi  è presieduta dal maresciallo cong. Valentino De Ieso, come le altre 8 Sezioni presenti in provincia. L’obiettivo rimane sempre quello di  promuove i valori per i quali la stessa è stata fondata e cioè quelli di  cementare i vincoli di cameratismo e di solidarietà fra i militari in congedo e quelli in servizio dell’Arma, il culto delle gloriose tradizioni dell’Arma e la memoria dei suoi eroici caduti; realizzare, nei limiti delle possibilità, l’assistenza morale, culturale, creativa, ricreativa ed economica a favore degli iscritti e delle loro famiglie.

Ai tradizionali scopi associativi si sono oggi aggiunti quelli dell’impegno sociale nelle varie forme di volontariato e le iniziative nel campo culturale, ricreativo e sportivo (convegni, raduni, tornei, ecc.).

Tra le iniziative culturali patrocinate o alle quali ha collaborato l’associazione in città, di particolare successo è stata la mostra“Le sentinelle dell’Arte”, in cui sono stati esposti  molti reperti storico-archeologici rinvenuti  negli anni dalla Sezione Tutela Patrimonio Culturale dei Carabinieri di Siracusa.

Domani i festeggiamenti continueranno al Teatro comunale Massimo, a partire dalle 18.00, quando sarà inaugurata una esposizione di cimeli storici dell’Arma, che rimarrà visitabile al pubblico fino a giorno 18, dalle ore  10.00 alle 13.00 –  dalle ore 16,alle 20.00. Sabato, 14 gennaio, alle 9.30 al Pantheon, sarà eseguita la tradizionale deposizione di una corona d’alloro alla memoria sul  Monumento ai Caduti di tutte le guerre, mentre alle 11.30 la messa sarà celebrata in Cattedrale. Alle 19.00 sempre in Ortigia, ma al teatro Massimo, l’attesissimo concerto della Fanfara del 12° Battaglione dei  carabinieri di Palermo.

 

Print Friendly, PDF & Email
Mascia Quadarella
Informazioni su Mascia Quadarella 4935 Articoli
Giornalista