Ultim'ora

Le befane siracusane hanno lasciato il segno della solidarietà

Siracusa- “L’Epifania tutte le feste si porta via”, recita un vecchio detto popolare, ma a Siracusa in questo inizio di 2019 ha lasciato una bella scia di “condivisione civica”. Le associazioni del territorio- da Astrea al Forum delle donne, dall’Ail alla Bacchetta magica, dallo Scrigno di Aretusa, all’Associazione anziani per Anziani- hanno ieri, e anche l’altro ieri,  dimostrato che con la “volontà” e la “solidarietà” si riescono ad organizzare eventi di successo, “a costo zero” per gli enti pubblici, che arrivano in particolare lì dove c’è bisogno, nelle periferie e nei luoghi di aggregazione meno conosciuti e frequentati.
Le befane e i loro allegri seguiti, complici anche alcuni artisti locali e quell’esercito di organizzazioni no profit sempre in prima linea, infatti, ieri hanno animato diversi spazi pubblici del capoluogo aretuseo, dalla piazzetta di via Padova ai Marinaretti, dalle chiese dei quartieri decentrati al centro anziani di Mazzarrona, riunendo le famiglie sotto il segno della dolcezza e della condivisione intergenerazionale.
Oltre ai bambini, gli anziani sono stati i protagonisti di questa festività, quelli che hanno accompagnato i loro nipoti a visitare la Befana, e altri, come quelli del centro diurno anziani di Grottasanta o di Akradina, che hanno ospitato nei loro locali i bambini bisognosi, ai quali sono stati donati regali, calze, frutto del buon cuore dei cittadini e dei commercianti del Cenaco, ma anche di Ortigia.
L’Ail , come da tradizione legata alla ricorrenza, ha pensato ai piccoli ospiti delle strutture di accoglienza e delle case famiglia, regalando loro giocattoli e offrendo dolcetti in giro per la città, attraverso una simpatica befana, che ha consumato ben presto il suo ricco “bottino” fatto di lecca-lecca e cioccolatini e selfie.
Complice la bella giornata, la befana della Bacchetta magica, alias Antonella Quattropani, è arrivata a bordo della sua carrozza. Anche lei ha pensato ai bimbi meno agiati.
Il parco di via Padova, di primo mattino, è stato preso d’assalto, in un tripudio di colori, canti, balli e laboratori.
A far visita alle “befane” il sindaco di Siracusa Francesco Italia, accompagnato in alcune zone anche dall’assessore alle Politiche sociali, Alessandra Furnari.

Mascia Quadarella

Print Friendly, PDF & Email
Mascia Quadarella
Informazioni su Mascia Quadarella 4717 Articoli
Giornalista