Ultim'ora

Lezioni di integrazione dagli alunni del Wojtyla e di una scuola di Cimitile

Siracusa – E’ stato un prolungato inno alla gioia, dai testi classici ai ritmi tribali, quello intonato stamattina al Palazzetto dello Sport di Siracusa dagli alunni del XIV Istituto comprensivo “Karol Wojtyla”, protagonisti di un gemellaggio culturale sull’integrazione con i coetanei di un istituto comprensivo di Cimitile, cittadina del Napoletano, autori del libro “Benvenuto Ahmed”, che narra della storia a lieto fine di un piccolo profugo accolto da una comunità meridionale. Presenti anche i ragazzi dello Sprar di Melilli. Sono stati letti alcuni passi del libro dai protagonisti del racconto, scritto con il cuore. Dai bambini un invito alla tolleranza, all’integrazione, all’arricchimento culturale. Come ha ribadito anche il piccolo Luigi Maiorca, della 5 A della scuola siracusana: ” Io sono sempre cortese con loro, voglio conoscere i loro usi e costumi  e li rispetto. Cosa sarei disposto a fare? Litigare con chi non rispetta i diritti di questi nostri concittadini stranieri, perché una squadra, una classe, è vincente se tutti vanno d’accordo e rimangono uniti”. Una dispensa estemporanea di saggezza umana che ha rincarato la dose di speranze di un futuro di tolleranza e inclusione decisamente migliore.

Mascia Quadarella

 

Print Friendly, PDF & Email
Mascia Quadarella
Informazioni su Mascia Quadarella 4901 Articoli
Giornalista