Ultim'ora

“Libri Liberi”, in piazza Trieste ad Avola il book sharing è realtà

Avola-  La “magia” di una piccola biblioteca “a portata di mano”, che ogni cittadino potrà contribuire ad approvvigionare donando i propri libri e favorendo il ricambio dei testi disponibili da prendere in prestito, realizzata tra le panchine di  uno spazio pubblico.  Grazie al progetto “Libri liberi”, nato da un’idea di Vanessa Leonardi, subito sposata dall’amministrazione Cannata,  ad Avola il book sharing è una bella realtà.

Una piccola edicoletta in legno verde, inaugurata sabato scorso, in piazza Trieste, custodirà, infatti, una serie di volumi che i cittadini e i turisti potranno prendere in prestito e poi restituire, alimentando la cultura della lettura su “carta” e non soltanto sui tanto comodi, quanto asettici, dispositivi elettronici,   partecipando alla   riqualificazione di  luoghi cittadini altrimenti anonimi, predisponendoli così a divenire  naturali centri di confronto sociale e intellettuale.
“Una piccola edicola per i lettori e i sognatori – ha commentato il sindaco di Avola, Luca Cannata – basta portare con sé un libro da donare o scambiare e “l’avventura” inizia a prendere forma. Crediamo molto nella condivisione, nella comunità, nella voglia di dare e ricevere e per questo abbiamo sostenuto Vanessa che si è spesa molto in questa direzione”.

Mascia Quadarella

Print Friendly, PDF & Email
Mascia Quadarella
Informazioni su Mascia Quadarella 4714 Articoli
Giornalista