“Loculi da rinnovare”: quei cartelli affissi al cimitero violano la privacy? La consigliera Vinci interroga il Comune

Siracusa- Qualcuno pensava ad una provocazione, altri ad un brutto scherzo fuori luogo, in entrambi i casi considerati di cattivo gusto, ancor di più se si tiene conto delle giornate commemorative di Ognissanti e dei Morti che intensificano le visite al camposanto. Ed invece pare che si tratti di grossolani avvisi formali affissi dal Comune, su cui vuole vederci chiaro la consigliera comunale di Progetto Siracusa Cetty Vinci, che ha presentato un’interrogazione urgente al Sindaco, all’assessore alla legalità e al segretario generale per sapere nel dettaglio cosa stia accadendo al cimitero municipale.

“Mi giungono svariate segnalazioni, diffuse anche a mezzo social (allego
foto tratta da Facebook) – scrive la Vinci – di cartelli affissi
in corrispondenza di alcuni loculi, con la scritta “Comune di
Siracusa – concessione loculo da rinnovare” o di altri loculi
dove sarebbe stata apposta un segno X con un pennarello nero.

Se da un lato, grazie al generoso sostegno economico offerto dall’ex
consigliere comunale Salvo Sorbello, finalmente la navetta interna è
sempre a disposizione delle persone non autosufficienti, dall’altro
non si comprende come si possano mettere in atto azioni così
improvvisate e che seminano sconcerto e disorientamento in coloro che
vanno a rendere omaggio ai loro cari defunti.

Desidero, inoltre, conoscere se tali atti rispettino le norme vigenti, anche quelle relative alla tutela della privacy. Chiedo inoltre di sapere quale sia lo stato di attuazione degli interventi di manutenzione ordinaria e straordinarie delle strutture cimiteriali, tante volte promessi”.

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail

CircaMascia Quadarella

Giornalista Contatta:Website | Facebook | Altri articoli