Ultim'ora

Il no corale della politica alla discarica Armicci

Lentini- Il no alla discarica Armicci a Lentini, tra l’altro in un’area di interesse archeologico e naturalistico da tutelare più che contaminare, sta mettendo d’accordo diversi personaggi e schieramenti politici: dal movimento 5 stelle,  tra i primi a dare l’allarme, a Progetto Siracusa; dal deputato regionale  Pippo Sorbello a Enzo Vinciullo e tanti altri parlamentari  e amministratori del territorio. Tutti dunque pronti a opporsi alla realizzazione della struttura usando i mezzi a propria disposizione: la popolazione protestando attraverso la stampa  ed i social;  i politici proponendo incontri alla Regione, per scongiurare l’ennesimo danno ambientale che potrebbe pregiudicare alla lunga anche le produzioni agrumicole  locali d’eccellenza. Sul posto la scorsa settimana si erano già recati  il parlamentare regionale Giampiero Trizzino, ex presidente della commissione Ambiente e Maria Cunsolo, consigliera comunale Cinquestelle di Lentini, che avevano manifestato il loro dissenso, motivando le ragioni della loro ferma opposizione al progetto. Poi era intervenuto il deputato centrista Pippo Sorbello, risentito per non aver ricevuto l’invito al consiglio comunale aperto sul tema tenuto a Lentini, che proponeva di affrontare  il problema in IV Commissione, cercando ogni soluzione possibile.  Sorbello conoscerebbe bene la tematica, avendo maturato un’esperienza in campo quando era assessore regionale all’Ambiente nel 2009 e revocò un’analoga autorizzazione per un impianto analogo. Oggi a presentare sulla questione una corposa interrogazione all’Ars, indirizzandola al presidente della Regione Siciliana e a diversi membri della sua giunta, è stato il deputato siracusano Vincenzo Vinciullo. Vinciullo, chiedendo una risposta urgente, ha chiesto quali provvedimenti non più rinviabili, intendono adottare  e di valutare propedeuticamente quali ricadute l’attivazione di un’altra discarica potrebbe avere sulla salvaguardia dell’area archeologica di “Valsavoia Armicci” e se il competente Assessorato dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana è a conoscenza e ha fornito idonee valutazioni sull’opera da realizzare.

 

Mappa “Google my Maps”

Print Friendly, PDF & Email
Mascia Quadarella
Informazioni su Mascia Quadarella 4826 Articoli
Giornalista