Ultim'ora

Oltre 4 milioni di prodotti sequestrati nei negozi cinesi, giro di vite della Guardia di Finanza

Siracusa – Giro di vite della Guardia di Finanza del comando provinciale di Siracusa sui negozi cinesi. Nel corso di un controllo straordinario, eseguito ieri, in 5 comuni del territorio, quali il capoluogo, Melilli, Rosolini, Francofonte e Pachino, sono stati posti sotto sequestro ben 4 milioni 232 mila 514 articoli  potenzialmente pericolosi, per la loro composizione o caratteristiche.

Gran parte dei prodotti requisiti erano privi del marchio di conformità della Comunità Europea. Per la maggior parte si tratta di giocattoli, cosmetici, materiale elettrico e per la manutenzione delle auto, ma anche di detergenti e cosmetici.

I sequestri più consistenti sono stati eseguiti negli esercizi di Melilli e Rosolini, prevalente a Pachino la vendita di prodotti non adeguati alle normative in materia di cura e igiene della persona, mentre nei negozi di Francofonte e Rosolini sono stati sorpresi in totale 3  lavoratori in nero.

Sono in corso ulteriori indagini volte all’individuazione dei canali di approvvigionamento della merce illecita rinvenuta, in modo  da  disarticolare la catena logistica, organizzativa e strutturale delle filiere illecite.

I titolari dei negozi ispezionati sono stati segnalati anche alla Camera di commercio di Siracusa per le violazioni previste dal decreto legislativo n. 206 del 2005 (codice del consumo) per le quali sono previste sanzioni fino a 25.000 euro.

Diverse le norme violante nella vendita di questi prodotti low cost, tanto che le Fiamme gialle consigliano alla clientela di verificare il possesso di requisiti di legge dei prodotti che intendono acquistare.

L’obiettivo è anche quello di tutelare il made in Italy dalle sempre più diffuse contraffazioni.

Mascia Quadarella

Print Friendly, PDF & Email
Mascia Quadarella
Informazioni su Mascia Quadarella 4826 Articoli
Giornalista