Operazione “Araba fenice”, sgominato nella zona sud del Siracusano gruppo criminale che condizionava il mercato ortofrutticolo

Gli appartenenti all'associazione delinquenziale erano dediti oltre alle estorsioni anche al traffico di sostanze stupefacenti, furti in abitazioni e in aziende agricole

Siracusa-E’ scattata all’alba di oggi , da parte della Polizia di Stato, l’operazione “Araba Fenice”, scaturita da indagini eseguite dalla Squadra Mobile di Siracusa, in collaborazione con quella etnea, che hanno condotto il Gip del Tribunale di Catania ad emettere 19 ordinanze di custodia cautelare in carcere a carico di altrettante persone, ritenute a vario titolo responsabili di associazione a delinquere di stampo mafioso,finalizzata ad estorsioni, traffico di sostanze stupefacenti, furti in abitazioni e in aziende agricole. Dall’attività investigativa è emersa la presenza operativa nell’area sud della provincia aretusea di un gruppo delinquenziale che, attraverso l’intimidazione esercitata dai solidali,aveva monopolizzato e condizionato l’intero mercato ortofrutticolo della zona. Inoltre, i poliziotti hanno altresì riscontrato una serie di attività illecite che andavano dalle estorsioni, al traffico di sostanze stupefacenti, alla commissione di furti ad abitazioni ed aziende agricole. In atto sono impegnate sessanta unità della Polizia di Stato, con il Reparto prevenzione Crimine di Catania.
I particolari dell’operazione saranno illustrati a mezzogiorno, nella sala stampa della Procura distrettuale di Catania, in corso Italia. All’incontro con i giornalisti prenderanno parte il procuratore capo,Carmelo Zuccaro, il questore di Siracusa, Gabriella Ioppolo ed il capo della Squadra mobile siracusana, Rosalba Stramandino.

Mascia Quadarella

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail

CircaMascia Quadarella

Giornalista Contatta:Website | Facebook | Altri articoli