Ultim'ora

Paesc, soddisfatto il deputato Scerra dell’adesione di 353 comuni siciliani

Palermo-Sono soddisfatto per le numerose richieste di adesione al Programma di ripartizione di risorse ai Comuni della Sicilia per la redazione del Piano di azione per l’Energia Sostenibile e il Clima (Paesc)”. Esordisce così il deputato nazionale del Movimento 5 Stelle Filippo Scerra, che nei mesi scorsi, insieme al suo collega all’Ars Luigi Sunseri, si era attivato, ottenendo una proroga dall’assessorato regionale dell’Energia per disporre di più tempo per accedere al bando a sportello per la redazione del Paesc.
La concessione della proroga, infatti, ha consentito a ben 353 Comuni siciliani, alcuni dei quali anche in provincia di Siracusa, di presentare la documentazione necessaria.
“Una vera e propria impennata di domande – sottolinea Scerra – ma ci sarà una terza chiamata che darà la possibilità di poter aderire a chi ancora non l’ha fatto. A gennaio molti Comuni e cittadini avevano comunicato la volontà di voler aderire al bando – prosegue – e mi sono immediatamente attivato per una ulteriore proroga. Il risultato è assolutamente positivo. In queste ore si sta svolgendo un importante Consiglio Europeo in cui, tra gli altri argomenti, si parlerà di lotta ai cambiamenti climatici. Il M5S considera una battaglia prioritaria quella ambientale e nella risoluzione di maggioranza a mia prima firma approvata il 19 marzo, il Movimento aveva chiaramente dato mandato al presidente Conte per spingere l’Unione Europea ad assumere un ruolo guida, a livello internazionale, nella lotta ai cambiamenti climatici.”

Il Paesc, che ha l’obiettivo di sostenere la transizione energetica dei comuni dell’Isola, riducendo così l’immissione in atmosfera delle emissioni inquinanti, va proprio in quella direzione. Ma per farlo servirà lo sforzo congiunto delle autorità locali, così da raggiungere i target comunitari introdotti con il pacchetto clima-energia.

“Inoltre – conclude Scerra – l’attuazione del Piano di azione per l’Energia Sostenibile e il Clima potrà permettere il rilancio dell’economia locale in chiave anticiclica attraverso lo stimolo alla nascita e allo sviluppo di una nuova imprenditoria verde e il contributo alla creazione di nuove opportunità di lavoro qualificato e duraturo.”

Print Friendly, PDF & Email
Mascia Quadarella
Informazioni su Mascia Quadarella 4915 Articoli
Giornalista