Ultim'ora

Pallanuoto, Ortigia rimane in A1, la città festeggia “a mille” la vittoria

Siracusa – In mille per sostenere l’Ortigia e festeggiare la salvezza. Alla “Paolo Caldarella”, piena di tifosi, tra tamburi e bandiere, la città ha risposto all’appello della squadra. L’ottavo uomo ha spinto Giacoppo e compagni verso la vittoria, che è valsa la permanenza del Circolo Canottieri Ortigia in A1.

In acqua, al termine, tutti i ragazzini delle giovanili che hanno voluto stringersi attorno ai propri idoli della prima squadra.

Una partita attesa e preparata con grande impegno. Un Bogliasco già condannato ai play out ma arrivato a Siracusa convinto di non voler fare lo sparring partner di giornata.

E infatti, nei primi due tempi, i liguri hanno fatto soffrire i padroni di casa. Avvio più determinato degli ospiti e Ortigia in affanno.

Poi il cambio di marcia impresso da un Gino Leone carico come mai. Un’Ortigia ritrovatasi all’inizio del secondo parziale. Un gruppo coeso, determinato a chiudere un conto lasciato in sospeso lungo la stagione.

Un crescendo che, grazie al poker di Di Luciano, alle doppiette dell’instancabile Casasola e del bomber Camilleri, delle reti di capitan Giacoppo, Abela, Ivovic, Cusmano, Danilovic e Tringali, non ha lasciato scampo ad un Bogliasco ormai con la mente rivolta a Torino.

I commenti 

Gino Leone (allenatore Ortigia): “Grande gruppo, grande staff e merito da condividere con Jiannis Giannouris che ha contribuito a far punti buoni per questa salvezza. Oggi è stata una grande emozione. Sapevamo che l’unico risultato era la vittoria e ottenerla davanti a questo pubblico è stato fantastico. È stata una stagione travagliata, ma questi ragazzi hanno dimostrato professionalità e impegno. Questa salvezza è merito di un gruppo di uomini che c’ha creduto sempre”.

Massimo Giacoppo (Ortigia):”Ne ho viste tante e tante finali ho giocato, ma anche oggi ho provato una grande emozione. Gli ultimi minuti sono stati un crescendo di sensazioni. La città ha voluto con noi questa salvezza. Giocare con un migliaio di tifosi ed essere incitati per quattro tempi è stato fantastico. Ora pensiamo a goderci questo risultato e iniziamo a pensare alla prossima stagione”.

 Sebi Di Luciano (Ortigia):”Volevo vivere questa giornata ed è stata bellissima. Segnare quattro gol davanti a questo pubblico è qualcosa di fantastico. Non abbiamo fatto nessuno sconto, la voglia e la determinazione erano troppe. La pallanuoto è un grande sport e oggi Siracusa lo ha dimostrato con questa tribuna strapiena”.

Giuseppe Marotta (presidente onorario Ortigia): Siamo ancora in A1; ce lo meritiamo e se lo merita questa città. È stata l’ennesima giornata di grande sport e di grande pallanuoto. Lo staff organizzativo ha fatto le cose in grande. I ragazzi sono stati eccezionali.Ora andremo a Torino da spettatori e si comincerà a lavorare per il prossimo anno.

Gigi Di Luciano (team manager Ortigia): Questi sono ragazzi eccezionali. Un grazie enorme a Gino Leone e a Yiannis Giannouris. Sono stati grande entrambi. A Yiannis un abbraccio sincero; mi ha dato la possibilità di sedergli accanto e gliene sono grato”.

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Mascia Quadarella
Informazioni su Mascia Quadarella 4860 Articoli
Giornalista