Ultim'ora

Piazza palangaro in riserva integrale Amp del Plemmirio, denunciato

Siracusa- I militari della Guardia Costiera di Siracusa nella serata di ieri, a seguito di segnalazione giunta alla Sala operativa della Capitaneria di Porto, hanno intercettato un’unità da diporto intenta ad effettuare attività di pesca all’interno dell’Area Marina Protetta del Plemmirio, precisamente in Zona “A”.
Giunto sul luogo della segnalazione a bordo della Motovedetta CP 818 grazie alla collaborazione del personale in servizio alla sala di controllo dell’Area Marina Protetta del Plemmirio, dotata di sistema di videosorveglianza, che ha condotto i militari sul posto dell’avvistamento, il personale operante ha intercettato un’unità da diporto di circa 6 metri in attività di pesca illegale, trattandosi di una zona di riserva integrale, opportunamente delimitata con appositi segnali.
A bordo era presente una sola persona, la quale confermava di avere appena terminato di posizionare un  palangaro all’interno della zona di riserva integrale. Si procedeva, pertanto, al recupero dell’attrezzo da pesca ed al successivo sequestro. Il trasgressore veniva identificato e segnalato all’Autorità giudiziaria per il reato contestato.
Ancora una volta l’incessante attività di controllo dei militari della Guardia Costiera di Siracusa contro le attività di pesca illegale e non regolamentata a tutela del consumatore, che si manifesta in misura maggiore nel periodo delle festività natalizie, ha consentito di preservare il patrimonio ambientale dell’Area marina protetta da comportamenti concretamente lesivi dell’assetto floro-faunistico tutelato, ad esempio la cattura del pesce, il danneggiamento delle specie vegetali e l’alterazione dell’ambiente geofisico.

Print Friendly, PDF & Email
Mascia Quadarella
Informazioni su Mascia Quadarella 4826 Articoli
Giornalista