Ultim'ora

Question time Consiglio comunale,sintesi delle 62 interrogazioni e risposte

Siracusa– Quasi interamente esaurito l’ordine del giorno dedicato al question time che ha impegnato il consiglio comunale per due giornate. Unico argomento non trattato, su 62, è stato quello sul regolamento del servizio idrico, proposto da Federica Barbagallo (per altro oggi assente), ma l’assessore Pierpalo Coppa ha assicurato il capogruppo Ferdinando Messina che fornirà comunque una risposta scritta.
I lavori, in seconda convocazione dopo la chiusura anticipata di ieri pomeriggio per mancanza del numero legale dopo che erano stati affrontati 30 argomenti, sono ripresi stamattina sotto il coordinamento del vice presidente Michele Mangiafico. In apertura, però, ha preso la parola Salvatore Castagnino che ha ricordato come il suo gruppo abbia presentato, dall’insediamento del Consiglio, oltre 76 interrogazioni ma che nessuna è stata messa all’ordine del giorno. Il consigliere ha aggiunto che ritiene sbagliato inserire nella seduta dedicata al question time solo i documenti presentati per la circostanza, aggiungendo che si riserva una richiesta di annullamento della seduta.

La prima interrogazione è stata quella inizialmente posta alla fine dell’elenco che è stata anticipata per una richiesta di inversione fatta dagli stessi presentatori della numero 1 (Mangiafico, Favara e Torres) relativa a riviera Dionisio il Grande. L’interrogazione trattata era stata presentata da Pamela La Mesa ed era relativa alla concessione dei locali di via Barresi all’Asp, per realizzare di servizi al quartiere, ma mai presi in carico dall’azienda sanitaria. La risposta è arrivata dall’assessore al Patrimonio, Nicola Lo Iacono, e dal dirigente Natale Borgione: ad oggi nessuna richiesta è stata fatta dall’Asp nonostante un sollecito del Comune. Si sta valutando se fare una diffida ma si potrebbe arrivare anche al ritiro della convenzione.

Interrogazione 2 su randagismo di Giuseppe Impallomeni. L’assessore Fabio Granata ha risposto che dal punto di vista quantitativo non ci sono stati progressi perché i canili sono saturi e le adozioni, curate dai gestori, vanno a rilento. L’Amministrazione aprirà tra qualche mese un canile/oasi comunale così da aumentare i posti disponibili e tenterà di incrementare le adozioni.

Impallomeni, interrogazione 3 su incolonnamenti lungo la strada proveniente da Floridia. L’assessore alla Mobilità, Giovanni Randazzo, ha rimandato al Piano della mobilità in fase di redazione ed ha annunciato il progetto di creare un parcheggio nella zona Sud per limitare gli ingressi in città. Impallomeni ha replicato che la risposta non era in tema con l’interrogazione.

Impallomeni, interrogazione 4 su Parco degli Iblei in relazione ad un intervento dell’assessore Granata ad un convegno. Lo stesso assessore Granata ha risposto che il Parco è di competenza regionale e che al convegno in questione ha riferito la sua personale posizione favorevole che è confortata dal resto della Giunta. Impallomeni ha replicato confermando la sua contrarietà al Parco per i danni che produrrebbe alle attività economiche.

Impallomeni, interrogazione 5 sulla mancata vigilanza di spazi pubblici; hanno risposto l’assessore Randazzo, il comandante della Polizia municipale, Vincenzo Miccoli e il dirigente del settore Attività produttive, Vincenzo Migliore. La sezione Annonaria nel corso del 2018 ha effettuato 3.028 accertamenti contestando 108 verbali, effettuando 61 sequestri di merce e 43 notizie di reato. Controlli aggiuntivi vengono fatti attraverso le pattuglie chiamate nel corso di segnalazioni. Per quanto concerne i dehors, sono state emerse 25 ordinanze di rimozione e ripristino dei luoghi.

Impallomeni, interrogazione 6 su presenza Polizia municipale in città. Al di là dei servizi ordinari, hanno risposto l’assessore Randazzo e il comandante Miccoli, raramente si riescono ad effettuare servizi appiedati a causa delle carenze di organico, mentre in Ortigia e alla Borgata si ricorre agli ausiliari del traffico per i controlli sulla sosta delle auto. Dopo la recente approvazione del piano di efficienza del Corpo, ulteriori servizi saranno organizzati per contrastare il fenomeno dell’abbandono delle auto e per istituire pattuglie a piedi in Ortigia e alla Borgata.

Mangiafico, Torres, Favara su fabbisogno scolastico, interrogazione 7. L’assessore Coppa ha sostenuto che la continuità didattica va garantita all’interno dello stesso ciclo di studio e non necessariamente nel passaggio da un ciclo all’altro. L’Amministrazione è impegnata a fare in modo che gli alunni restino sempre all’interno dello stesso istituto comprensivo ma rimane la libertà delle famiglie di scegliere i percorsi migliori per i loro figli. Domani sarà noto l’esito delle pre-iscrizioni per il prossimo anno e ci impegneremo, ha detto Coppa, a soddisfare le richieste dei genitori.

Michele Buonomo, interrogazioni 8 e 9 per interventi in via Vanvitelli e via Doumentier. Nell’ambito del nuovo piano triennale delle opere pubbliche, hanno detto l’assessore Coppa e il dirigente Borgione, l’Amministrazione è impegnata a reperire le risorse per questi interventi. Tuttavia, se l’importo è inferiore a 100mila euro non è necessario inserire le opere nel Piano triennale.

Mangiafico, interrogazione 10 su discariche abusive e videosorveglianza. L’assessore Coppa ha riferito che sono state acquistate 20 fotocamere ed entro una settimana saranno comprate le Sim necessarie al loro funzionamento. L’attività di videosorveglianza partirà dalle zone immediatamente vicine alla città dove sono state segnalate delle discariche abusive. Quanto alle modalità dei controlli con agenti di Polizia municipale, è stato chiesto che i servizi vengano fatti in borghese per renderli più efficaci.

Michele Buonomo, interrogazione 11 sull’applicazione del protocollo con Assoutenti della strada per migliorare la sicurezza in città. L’assessore Randazzo e il dirigente Gaetano Petracca hanno detto di avere tenuto due giorni fa una riunione con l’associazione, nella quale è stato deciso di tenere degli incontri settimanali. I suggerimenti forniti sono stati ritenuti degni di approfondimenti.

Chiara Catera, interrogazione 12 su percentuali di raccolta differenziata. L’assessore Coppa ha fornito i dati a disposizione, relativi ai mesi che vanno da luglio ad ottobre 2018, quando si è passati dal 24,2 al 27,9 di differenziata. L’assessore ha aggiunto che avrebbe risposto per iscritto al resto del contenuto dell’interrogazione, motivo per cui la consigliera si è dichiarata insoddisfatta.

Catera, interrogazione 13 su adeguamento antisismico delle scuole e delle strutture sportive. Tutti gli edifici scolastici, ha detto l’assessore Coppa, sono iscritti all’Anagrafe regionale. Dal punto di vista degli interventi, lo scorso novembre sono state firmate le convenzioni con la Regione che consentiranno di accedere a un finanziamento per effettuare le indagini diagnostiche di valutazione del rischio sismico su 24 plessi scolastici. Altri investimenti sono previsti sul fronte dell’efficientamento energetico, mentre quasi tutti gli impianti sportivi sono stati interessati da recenti interventi di recupero. Per la Cittadella, il gestore è in attesa di un finanziamento del Credito sportivo concordato con il Comune.

Catera, interrogazione 14 su bagni pubblici a Oritigia, Neapolis, Santa Lucia e zone balneari. Anche in questo caso l’assessore Coppa ha risposto che, pur se non sono state date indicazioni specifiche all’ufficio tecnico, l’Amministrazione sta tentando di reperire le risorse necessarie.

Catera, interrogazione 15 su abusivismo commerciale; hanno risposto l’assessore Randazzo, il comandante della Polizia municipale, Miccoli e il dirigente del settore Attività produttive, Migliore. Il fenomeno viene contrastato dalla sezione annona della Municipale, composta da 6 elementi che giornalmente controllano i mercati di Ortigia e di via Giarre, oltre ai 3 settimanali. Inoltre, da aprile a settembre vengono intensificati i controlli sulla contraffazione con nuclei interforze. Nel secondo semestre del 2018 sono stati contestati 67 verbali di occupazione del suolo pubblico, sono stati effettuati 1.750 accertamenti con 40 sequestri di merce. L’Amministrazione intanto sta provvedendo ad aggiornare il Puc, che sarà poi sottoposto al Consiglio, e sta censendo i posti vacanti nei due mercati giornalieri. Quanto alla riqualificazione dell’area del cimitero, oltre ai controlli periodici, è stato predisposto un prototipo di chiosco per la vendita dei fiori da far approvare agli organi competenti.

Catera, interrogazione 16 su abbattimento della barriere architettoniche. Gli sforzi, ha affermato l’assessore Coppa, si sono concentrati sui plessi scolastici, mentre allo stato non c’è un piano per interventi lungo le strade lì dove esistono. L’obiettivo è di inserire gli interventi nel Documento unico di programmazione.

Cetty Vinci, interrogazione 17 su Prg e nuovo ospedale. L’assessore all’Urbanistica, Giusy Genovesi, ha detto che l’aggiornamento dello strumento urbanistico partirà dalle linee guida votate dal consiglio comunale nel 2016, mentre per il nuovo ospedale, dopo la individuazione dell’area da parte dell’Assise, si è in attesa delle determinazioni dell’Asp. La consigliera Vinci si è detta insoddisfatta perché il quesito intendeva avere una risposta sugli effetti del nuovo nosocomio sul Prg.

Vinci, interrogazione 18 sull’accesso dei bus turistici nella Ztl. L’assessore Randazzo ha risposto che i mezzi da 9 a 20 posti possono entrare previa comunicazione al comando di Polizia municipale, che indica il percorso ma non consente la sosta. I bus più grandi non possono accedere per evitare danneggiamenti al patrimonio monumentale e urbanistico. L’Amministrazione è disposta a confrontarsi con le categorie interessate, ma per Cetty Vinci la Ztl non ha motivo di esistere in assenza di un piano urbano del traffico.

Vinci, interrogazione 19 sul registro per il testamento biologico. L’assessore Fabio Moschella ha detto che, con dimostrazione di efficienza, il registro è nato tra i primi in Sicilia poiché è stato istituito già nel febbraio del 2018: dal mese di giugno ad oggi sono arrivate 214 richieste. Il prossimo passo sarà di portare in consiglio comunale una proposta di regolamento.

Vinci, interrogazione 20 su tassa di soggiorno. L’assessore Lo Iacono ha detto di condividere la preoccupazione della consigliera su un uso della tassa coerente con le finalità turistiche. Finora le somme incassate sono state destinate a: partecipazione a fiere di promozione turistica, bus navetta, illuminazione natalizia, pulizia in Ortigia per servizi aggiuntivi legati al turismo, partecipazione alle spese per la festa di santa Lucia e relativa illuminazione.

Alessandro Di Mauro, interrogazione 21 su terreni comunali in contesti urbani ma in stato di abbandono. L’assessore Lo Iacono ha spiegato che gli uffici sono al lavoro per la modifica del regolamento sull’assegnazione di queste aree, posto che quello attuale rende troppo onerosa per l’Amministrazione la pubblicazione dei relativi bandi.

Di Mauro, interrogazione 22 su pulizia spiagge. Tale attività, ha detto l’assessore Coppa, è prevista a partire dall’1 maggio di ogni anno ma si potrebbe anticipare di un mese. Le modalità sono previste dal codice del contratti e l’Amministrazione è pronta a valutare le richieste di associazioni che volessero svolgere attività di pulizia. Gli uffici sono impegnati a presentare il piano di utilizzo delle spiagge nel più breve tempo possibile.
Sull’interrogazione numero 23, sempre di Di Mauro, relativa alla pulizia degli alberi di viale dei Comuni, l’assessore Coppa ha detto che consegnerà una risposta scritta.

Ancora Di Mauro, con l’interrogazione 24, si è occupato dell’assistenza domiciliare agli anziani. L’assessore alle Pari opportunità sociali, Alessandra Furnari, ha risposto che il servizio costa al Comune 160mila euro l’anno per 85 utenti, numero rimasto costante dal 2015. Quanto alle graduatorie, la difficoltà è data dalla genericità del regolamento che il distretto socio-sanitario 48 si è dato sull’argomento, motivo per cui l’Amministrazione sta lavorando a un regolamento comunale dal sottoporre al Consiglio.

Di Mauro, interrogazione 25 su via Gela: dopo il suo ampliamento, alcuni pali elettrici, che non sono stati spostati, risultano essere pericolosi per i mezzi e per le persone che la percorrono. Il dirigente Borgione ha detto che la competenza sullo spostamento è dell’Enel e che al più presto solleciterà l’intervento. Di Mauro ha raccomandato di fare in fretta perché la situazione è rischiosa.

Andrea Buccheri, interrogazione 26 sulla dichiarazione di non appartenenza a logge massoniche da parte dei consiglieri comunali. Il presidente Scala ha riferito che fino a quel momento, all’invito degli uffici con allegato modulo, inviato a novembre, avevano risposto in 18 su 32.

All’interrogazione numero 27, sempre del consigliere Buccheri, sul ripristino della caditoie per le acque piovane in via Bulgaria, che sono state causa di incidenti, il dirigente Borgione aveva risposto per iscritto che la strada è di proprietà dell’Iacp. Buccheri così ha utilizzato il suo tempo per dichiarare la sua insoddisfazione e per evidenziare come, per le sue caratteristiche e per l’utilizzo che ne fa il Comune, anche sulla base di sentenze consolidate, l’arteria sia da considerare pubblica e non privata. Borgione ha chiarito che i fondi a disposizione non consentono lavori su strade che non siano di proprietà comunale, ma l’assessore Coppa ha aggiunto che, in presenza di situazioni di rischio, l’Amministrazione è pronta ad intervenire.

Buccheri, interrogazione 28 su un possibile utilizzo dell’immobile comunale di via di Villa Ortisi , oggi destinato a plesso scolastico, come sede del centro anziani di Epipoli. Gli assessori Lo Iacono e Coppa hanno chiarito che lo stabile è stata restaurato come scuola e che il finanziamento ottenuto è vincolato alla destinazione d’uso. L’obiettivo è di completare l’intervento così da renderlo al più presto fruibile.

Giovanni Boscarino, interrogazione 29 sulla mancata applicazione della legge sulla realizzazione dei cosiddetti “boschi in città” piantando un albero per ogni bambino nato. L’interrogazione è stata illustrata da Di Mauro e l’assessore Genovesi ha risposto che la Giunta intende applicare la legge e che presto delibererà in materia.

Buccheri, interrogazione 30 su pericolosità dell’incrocio tra via Mazzanti e via Antonello da Messina. L’assessore Randazzo e il dirigente Petracca hanno risposto che è già stata progettata una nuova circolazione per ridurre i conflitti dei flussi veicolari. Entro febbraio, la vicina piazza Corrado Maranci diventerà una ampia rotatoria da percorrere in senso antiorario. La bretella al centro della piazza non sarà più percorribile dalle auto e sarà inglobata nell’area a verde.

 

Simone Ricupero, interrogazione 31 sul Teatro comunale. L’assessore alla Cultura, Fabio Granata, ha spiegato che la gestione attuale è affidata in regime di proroga, e fino al 30 giugno, alla Erga srl. Ciò è stato deciso perché le autorizzazioni per il funzionamento del Teatro sono allo stato in capo alla stessa Erga e c’era il rischio di dovere interrompere la stagione di prosa. Per il futuro, l’indirizzo dell’Amministrazione è per una gestione pubblica con un direttore artistico. Sulla forma deciderà il consiglio comunale. Saranno lasciati ai privati solo la logistica e i servizi aggiuntivi.

Ricupero, interrogazione 32 su diretta televisiva dei lavori del consiglio comunale. La risposta è arrivata dalla dirigente Loredana Caligiore, che ha evidenziato come è necessario avviare una procedura di gara con tutti gli elementi previsti. Allo stato si sta tentando di definire i costi di questo appalto e le modalità dell’espletamento del servizio. Intanto è stata attivata al diretta streaming sul sito istituzionale.

Ricupero, interrogazione 33 sulla distribuzione dei mastelli per la raccolta differenziata nel quartiere Tiche. Il materiale, ha detto l’assessore Coppa, doveva essere consegnato già da mesi dal precedente gestore del servizio di igiene urbana, ma ciò non è avvenuto. La distribuzione è ripresa all’inizio di questa settimana proprio per Tiche e senza costi per l’utente.

Ricupero, interrogazione 34 sulla conferma della sede comunale di via Monte Lauro a servizio del quartiere. L’assessore al Decentramento, Fabio Moschella, ha ricordato come tutta la materia sia in fase di riordino alla luce della cancellazione delle circoscrizioni e che si sta andando verso un’estensione del digitale e dei servizi on-line. Tuttavia, l’Amministrazione non ha alcuna riserva a confermare la sede di via Monte Lauro.

Ricupero e Ferdinando Messina, interrogazioni 35 e 36 sul ricorso di Giuseppe Ansaldi. L’assessore agli Affari legali, Alessandra Furnari, ha spiegato che non è arrivata alcuna notifica ma che gli uffici sono stati informati, tramite Pec, dall’avvocato Carta di avere assunto la difesa di Ansaldi e di Francesco Ortisi e di avere consegnato gli atti agli ufficiali giudiziari per le notifiche. L’avvocato Carta ha aggiunto di non ritenere il Comune controparte in questa vicenda, ma senza specificare chi lo sarà.

Curzio Lo Curzio, interrogazione 37 su miglioramento segnaletica stradale in prossimità di scuole e siti turistici. L’assessore Giovanni Randazzo e il dirigente Gaetano Petracca hanno risposto che i contenuti del documento sono stati inseriti negli interventi già avviati.

Lo Curzio, interrogazione 38 su qualità dell’aria. L’assessore Coppa ha detto che la rete di monitoraggio appartiene al Libero consorzio di comuni e all’Arpa, che forniscono al Comune dei report periodici. Tuttavia è possibile monitorare l’andamento giorno per giorno collegandosi al sito del Libero consorzio.

Lo Curzio, interrogazione 39 sulla fruizione della costa. L’assessore Giusy Genovesi ha chiarito che gli uffici stanno lavorando ad un piano di riqualificazione attraverso interventi che rendono possibile anche la fruizione. L’attenzione è rivolta particolarmente alle aree soggette a rischio idrogeologico, mentre si sta procedendo con il piano di recupero della falesia nella zona di contrada Isola.

Lo Curzio, interrogazione 40 su acquisto cestini per le deiezioni canine. Anche in questo caso, ha detto l’assessore Coppa, doveva essere il precedente gestore del servizio di igiene urbana a comprarli e montarli ma ciò non è stato. Lo farà l’Amministrazione grazie ad un emendamento al bilancio 2018 votato dal consiglio comunale.

Lo Curzio, interrogazione 41 sulla cura degli spazi verdi urbani. Le imprese che si occupano del servizio, ha detto l’assessore Genovesi, stanno effettuando un censimento generale. Concluso questo passaggio, si deciderà cosa fare e l’Amministrazione sta prendendo in considerazione la possibilità di avvalersi di raggruppamenti di associazioni per la fase di implementazione degli interventi.

Chiara Ficara, interrogazione 42 su riqualificazione di contrada Palazzo a Cassibile. Per l’assessore Coppa, la questione e complessa in quanto, come rilevano gli uffici, si tratterebbe di un intervento esteso, il cui costo è stimato in due milioni di euro, poiché nella zona si è costruito prima che fossero create le opere di urbanizzazione primaria e secondaria. La soluzione prospettata è di sfruttare le risorse previste dai programmi di finanziamento dedicati alle periferie, come fatto di recente in un’altra zona di Cassibile attraverso un progetto di social housing.

Ficara, interrogazione 43 su metanizzazione a Cassibile. Anche se, allo stato, non sono previsti lavori in tal senso, l’assessore Coppa si è impegnato a trarre spunto dalla segnalazione per affrontare la questione nelle sedi opportune.

Ficara, interrogazione 44 sulla raccolta rifiuti e alla lotta alle discariche abusive nelle contrade Spinagallo e Sant’Elia. La questione è già all’attenzione del settore Ambiente, ha detto l’assessore Coppa, e sono stati disposti dei servizi di controllo che saranno ulteriormente rafforzati a breve con la collocazione di fotocamere di sorveglianza. In aggiunta, a breve sarà presa la decisione se realizzare in zona un centro comunale di raccolta.

Ficara, interrogazione 45 su valorizzazione del Castello Eurialo, Ginnasio romano e Tempio di Giove. L’assessore Granata ha confermato quanto detto in una recente intervista sull’importanza, anche economica, di valorizzare i tre siti. Due le strade indicate: quella più auspicabile è che si proceda in tempi brevi all’istituzione del parco archeologico; la seconda è di ripetere esperienze positive fatte in altre città siciliane affidando, attraverso il Comune, i siti ad associazioni riconosciute dal ministero e dalla Regione che si occupino della gestione e della valorizzazione, mentre la custodia resterebbe in capo all’assessorato regionale.

Ficara, interrogazione 46 su Agenda digitale e sviluppo delle competenze informatiche. Il responsabile del servizio, Giacomo Alia, ha chiarito che il Comune, già dal 2003, ha cominciato a prevedere delle speciali aree all’interno del sito istituzionale. Ogni sezione contiene informazioni in ambito istituzionale e ludico e, in particolare, nell’area dedicata ai bambini, con link rivolti all’educazione digitale, si possono apprendere e sviluppare competenze informatiche attraverso il gioco. L’Amministrazione, tuttavia, è sensibile al contrasto di fenomeni che isolano troppo gli utenti a discapito della socializzazione.

Giovanni Boscarino, interrogazione 47 su illuminazione pubblica non funzionante in via Benalì, a Tivoli, e in contrada Renella. Gli uffici hanno risposto che si trattano di impianti di competenza del Libero consorzio di comuni.

Francesco Burgio, interrogazione 48 su pagamento utenze della Cittadella dello sport e della palestra “Pino Corso”. L’assessore Nicola Lo Iacono ha informato che risultano non pagate utenze per complessivi 520mila euro da parte del gestore, a cui il Comune ha già inviato due diffide. Il gestore ha risposto di voler pagare ma ha fatto notare che gli impianti hanno richiesto interventi non previsti al momento della consegna. I tecnici stanno effettuando le verifiche; allo stato il ricorso da azioni più drastiche rischierebbe di mettere duemila ragazzi nelle condizioni di dover interrompere la pratica sportiva.

Burgio, interrogazione 49 su incentivi al personale per il recupero dell’Ici evasa. Il dirigente del settore Entrate, Vincenzo Migliore, ha spiegato che il compenso viene calcolato sul 90 per cento della somme recuperate nella misura del 3 per cento. La distribuzione avviene in relazione al tempo impiegato, al tipo di apporto dato, al profilo professionale e alle mansioni svolte.

Burgio, interrogazione 50 su riscossione della tassa di soggiorno. Sempre il dirigente Migliore ha risposto che l’ufficio effettua controlli sulla regolarità dei versamenti ricorrendo, in caso di mancato riscontro, alle diffide e, successivamente, alle segnalazioni alla Procura del tribunale e alla Procura della corte dei conti. Inoltre il Comune ha aderito al sistema di riscossione per le prenotazioni effettuate attraverso la piattaforma Airbnb.

Burgio, interrogazione 51 su ripristino del manto stradale dopo la possa della rete Open Fiber. Il dirigente Natale Borgione ha fornito una risposta scritta con la quale ha chiarito che le modalità di scavo e ripristino sono contenuti dalla convenzione con il Comune; l’assessore Coppa ha spiegato che si tratta comunque di lavori che si avvalgono di deroghe previste da norme speciali dello Stato ma si è riservato di presentare una relazione più dettagliata.

Burgio, interrogazione 52 su convenzione con Russottfinance per lavori al parcheggio Talete. Il Rup del Comune, Giuseppe Vinci, ha relazionato che le opere sono state consegnate il 6 giugno del 2017 e che nel corso di un sopralluogo di un anno fa si evidenziò la mancanza sulla terrazza di un’adeguata guaina impermeabilizzante. Inoltre si prese atto dello stato di degrado generale della struttura per cui è compito del Comune indicare le priorità rispetto alle opere da realizzare. Quanto al problema dell’allegamento per le piogge, la causa è da ricercare nella differente quota del piano stradale e nelle pendenze che portano l’acqua all’interno dei parcheggio.

Le interrogazioni di Ezechia Paolo Reale sono state illustrate in aula da Cetty Vinci. In risposta al quesito 53 sui fondi del Bando periferie, l’assessore Lo Iacono ha detto che, dopo una comunicazione del ministero competente, gli importi sono stati inseriti nel bilancio pluriennale 2018-2020.

Reale, interrogazione 54 su regolamento asili nido. La dirigente Caligiore ha spiegato che il regolamento fissa le modalità del servizio messo a gara ma non la durata in quanto si tratta di una scelta politica. Il pagamento non avviene in base alla capienza massima di ogni asilo (il cosiddetto vuoto per pieno) ma con il criterio del costo utente per mese, quindi in base al numero reale dei bambini. Le graduatorie vengono stilate tenendo conto in prima battuta delle condizioni delle famiglie e poi in base alla presentazione delle domande. Tutti i posti messi a disposizione sono coperti, inoltre da oggi sono funzionanti gli asili del tribunale e di via Servi di Maria; gli altri saranno aperti gradualmente, si stima al massimo in una decina di giorni. Solo dopo si insedierà il comitato di gestione previsto dal regolamento.

Reale, interrogazione 55 sulla realizzazione del sito Internet della Film commission con incarico alla Globalsystem di Milano. L’assessore Lo Iacono ha detto che in favore di questa società risulta solo un impegno di spesa ma mai pagato perché manca la determina di liquidazione. Si è riservato approfondimento su cosa sia accaduto e sull’esecuzione dell’incarico.

Reale, interrogazione 56 su opuscolo dedicato ai risultati dell’amministrazione Garozzo. Sempre l’assessore Lo Iacono ha detto che in bilancio non risulta un impegno di spesa per tale iniziativa. Nessun provvedimento è stato fatto dall’Ufficio stampa in tal senso; allo stesso ufficio risulta che l’opuscolo sia stato preparato a spese dell’ex sindaco.

Reale, interrogazione 57 su mancata approvazione del bilancio consuntivo 2017. Il rendiconto in questione, ha affermato l’assessore Lo Iacono, è stato approvato dalla Giunta il 4 dicembre scorso ed è all’attenzione dei revisori dei conti. Quello del 2018 sarà esaminato dalla Giunta a breve.

Cetty Vinci, interrogazione 58 su asili nido. I ritardi, ha detto la dirigente Caligiore, sono stati legati al fatto che si è dovuto procedere a espletare singole gare per ogni asilo poiché non tutte le strutture sarebbe state pronte allo stesso momento. Nella condizioni date, si è scelta la soluzione più veloce ed economica attraverso una procedura negoziata con la quale sono stati invitati soggetti delle province di Siracusa e Ragusa.

Boscarino, interrogazioni 59 e 60 su ristrutturazione case Cipe e sanatorie. Il Comune, hanno scritto gli uffici, sta partecipando a un bando per un finanziamento da 2,5 milioni per lavori sulle facciate dei palazzi e sugli impianti in chiave di efficientamento energetico. Quanto alla sanatoria sugli alloggi occupati prevista dalle norme regionali, l’avviso è stato pubblicato il 16 ottobre, sono state presentate 72 domande e per 55 è già stata fatta la verifica sul possesso dei requisiti. Successivamente si passerà ai contratti di locazione per i quali è prevista una compartecipazione degli assegnatari alle spese di registrazione e di