Ultim'ora

Refezione, Vinciullo critico sulla paventata esclusione dei morosi

Siracusa- “Il diritto allo studio non può essere messo in discussione da nessuno, perché i padri costituenti, e in modo particolare Giuseppe Dossetti, si batterono perché venissero inseriti sacri e inalienabili nella nostra Costituzione”. A dichiararlo sono il leader di Siracusa Protagonista, Vincenzo Vinciullo, insieme ai consiglieri comunali Salvatore Castagnino e Mauro Basile e al Coordinatore del movimento Vincenzo Salerno, in riferimento all’avviso pubblico diramato dal Comune di Siracusa in cui si comunicava, nei giorni scorsi, il termine di scadenza per la presentazione delle domande per usufruire della refezione scolastica e in cui veniva comunque ricordato ai morosi, pena l’esclusione del servizio, di dover saldare il dovuto”.
“Osserviamo preoccupati- scrivono i rappresentanti dell’opposizione- che nella città di Siracusa si pensa di andare oltre e superare la Costituzione.
E sarebbe facile ricordare come di fronte alla tanta attenzione dimostrata nei confronti di alcuni minori provenienti da oltremare, la Città, invece, si dimostra insopportabilmente “parsimoniosa” nei confronti dei nostri poveri.”

Print Friendly, PDF & Email
Mascia Quadarella
Informazioni su Mascia Quadarella 4897 Articoli
Giornalista