Ultim'ora

“Roccaforte”dello spaccio in via Algeri, abbattuta dalla Guardia di Finanza

Siracusa- Abbattuta dagli uomini della Guardia di Finanza di Siracusa una “roccaforte” dello spaccio , emersa tra le palazzine di via Algeri, nella parte di Siracusa, durante i  normali servizi di controllo economico del territorio, dalle quali sono scaturite attività info-investigative autonome che hanno portato all’operazione condotta, questa mattina, sempre dalle Fiamme gialle del Comando provinciale, con il supporto delle unità cinofile, “Aqui, Aquila e Primo”.
L’area popolare del capoluogo è stata passata al setaccio dai finanzieri, che hanno dovuto superare per accedere ad alcuni alloggi, inferriate abusive, porte blindate e tavole in legno, che ne ostacolavano gli ingressi, creando dei “bunker” artigianali,  non consentendo, addirittura, in alcuni edifici di raggiungere i  piani con l’ascensore.
Per questo motivo fondamentale è stata la collaborazione con i Vigili del Fuoco, che hanno messo a disposizione i mezzi, le scale in particolare, per raggiungere gli appartamenti dei sospettati anche dalla finestra.

I particolari dell’operazione e i sequestri eseguiti 

Ed è proprio dalla finestra che i finanzieri hanno fatto irruzione in un’abitazione , sita al terzo piano, nella disponibilità di A.F di 30 anni, all’interno della quale sono stati rinvenuti: una pistola dalla matricola abrasa, marca Bruni 96, un machete, ben 3 kg di marijuana, 2.2 kg di hashish, confezionato in 21 panetti, ma anche denaro contante.

Credendo di non avere altra via di scampo, uno degli inquilini al sesto piano della stessa palazzina ispezionata, G.S, anch’egli 30enne, ha ben pensato di lanciare dalla finestra della propria abitazione un involucro contenente oltre 100 gr. di marijuana e 50 gr. di hashish, nel vano tentativo di non essere colto in possesso dello stupefacente, ignaro che il suo gesto era osservato da altri finanzieri, che hanno recuperato la partita di droga, una volta arrivata giù.

Ancora, in un altro appartamento dello stesso stabile, nella disponibilità di C.M, 39 anni, veniva rinvenuto oltre mezzo etto di hashish.
Al termine delle attività G.S. è stato arrestato ai domiciliari e C.M. denunciato a piede libero, mentre A.F., non trovato nella propria abitazione, si è successivamente presentato di propria volontà in caserma. Anche quest’ultimo è stato denunciato per spaccio di stupefacenti.
In un altro intervento eseguito, sempre in via Algeri, in vista dell’arrivo dei finanzieri un pusher ha abbandonato all’esterno dell’immobile una pistola “beretta 92 fs”, completa di caricatore e munizioni, con matricola abrasa, nonché due involucri in plastica contenente 18 gr. di cocaina e 25 gr. di metanfetamina.

In Ortigia arrestato un pusher di 37 anni

Altri controlli, eseguiti nelle vie del centro storico aretuseo, hanno consentito di arrestare un noto pregiudicato, A.A. siracusano, di anni 37, messo ai domiciliari, sorpreso a spacciare hashish, marijuana e cocaina: il rapido e inaspettato intervento dei militari, ha permesso di rinvenire diverse dosi di sostanza stupefacente, confezionate singolarmente, pronte per essere cedute ad assuntori occasionali.
I controlli delle Fiamme Gialle proseguono senza tregua: al vaglio ogni indizio per cercare di individuare i canali di approvvigionamento dei pusher.

Mascia Quadarella

Print Friendly, PDF & Email
Mascia Quadarella
Informazioni su Mascia Quadarella 4915 Articoli
Giornalista