Ultim'ora

Il “romanticismo” paesaggistico dello Sbarcadero “soppresso” dalla spazzatura

Siracusa- Area dello Sbarcadero siracusano in balia della spazzatura: ma in questo caso specifico, oltre alla “disattenzione” dell’amministrazione per la zona, nell’aggravare il degrado, bisogna riconoscere  il “contributo” di alcuni cittadini poco rispettosi, che  è lampante.

A parte i conferimenti, in particolare   di ingombranti se non  addirittura di  speciali,  fuori  da ogni regola”, e soprattutto effettuati all’esterno dei “cassonetti”- come se pigiare la levetta per aprirli e infilare i sacchi  o gli scarti fosse un’operazione affaticante!- i rifiuti vengono abbandonati e le bottiglie di birra vuote frantumate lungo tutto il marciapiede, di  pietra sconnesso all’inverosimile, che  lato mare conduce verso il circolo nautico. La sera  qualcuno, e non diamo la colpa sempre agli adolescenti ribelli ,  consuma pasti frugali e invece di portare via con sé il carico, leggero sicuramente, di rifiuti prodotti preferisce lasciarli  come odiosa traccia del proprio incivile passaggio.

Questi micro-accatastamenti, a loro volta, diventano covi di topi e insetti, tanto che il percorso sembra quello di una prova di resistenza, dove ratti si alternano a blatte, terrorizzando persino i gatti, oltre alle signorine che alla loro vista, per scansarli, si beccano di tanto in tanto una storta alle caviglie, cadendo dall’alto delle proprie zeppe.

Condizioni igieniche, dunque, carenti che hanno indotto il presidente del Consiglio di circoscrizione Santa Lucia, Fabio Rotondo, a fare una richiesta di pulizia straordinaria dell’area al settore Ecologia del Comune, completandola con una generosa operazione di disinfestazione, che visto il caldo torrido non guasterebbe, contribuendo a bloccare la fuoriuscita degli scarafaggi dai tombini, che sicuramente regalano uno spettacolo disgustoso a cittadini e turisti.

Veramente “sudicio” sarebbe anche quel fazzoletto di arenile che precede il solarium pubblico, dove i bambini scesi dalle auto dei loro genitori, nell’attesa che le allegre comitive di adulti  si ricompongano,  amano inseguirsi, con il rischio però di dover ricorrere poco dopo all’antitetanica, visto che di sabbia c’è ben poco, ma di chiodi, vetro, e rifiuti indifferenziati davvero tanti.

Anche per la pulizia di questo piccolo tratto Rotondo ha presentato formale istanza, ad oggi non evasa.

A proposito di quel punto specifico dello Sbarcadero, location meravigliosa, dal pontile che induce alle passeggiate romantiche, il rappresentante del Quartiere ricorda all’Ufficio comunale competente che andavano disegnati, da tempo,  gli stalli per la sosta libera, in modo da razionalizzare lo spazio e non consentire il “parcheggio selvaggio” che oggi dilaga.

Mascia Quadarella

Print Friendly, PDF & Email
Mascia Quadarella
Informazioni su Mascia Quadarella 4826 Articoli
Giornalista