Ruba 70 kg di rame alla Fanusa, ai domiciliari un tunisino di 40 anni

L'uomo è stato arrestato in flagranza di reato dai Carabinieri che pattugliavano la zona. Il materiale era stato divelto dalle trivelle di due appezzamenti di terreno e da un palo Telecom

Siracusa- Un quarantenne tunisino, già noto alle forze dell’ordine, Wahid Faraj, è stato arrestato ieri, dai carabinieri della stazione di Belvedere, per furto di materiale ferroso.
L’uomo veniva notato dai militari dell’Arma nella zona della Fanusa, dove a bordo di un ciclomotore si aggirava con fare sospetto.
I carabinieri, dunque, lo hanno fermato procedendo ad un controllo.

All’interno della borsa che l’uomo trasportava sono stati rinvenuti oltre ad una cesoia di grandi dimensioni, complessivamente 70 kg di cavi in rame, risultati poi essere stati divelti  da 2 impianti di sollevamento acqua (trivelle) di due distinti appezzamenti di terreno, poco distanti, nonché dalla palificazione “Telecom”, per 50 metri circa.
La refurtiva è stata sottoposta a sequestro, mentre Faraj è stato sottoposto, dopo le formalità di rito, agli arresti domiciliari, nell’attesa della celebrazione del rito direttissimo nei suoi confronti, essendo stato colto in flagranza di reato.

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail

CircaMascia Quadarella

Giornalista Contatta:Website | Facebook | Altri articoli

X