Ultim'ora

Salvataggio del 2 giugno al largo della penisola Magnisi, stanno bene i due “naufraghi”

Siracusa- Hanno recuperato le ottimali condizioni di salute i due “naufraghi”, padre e figlio, tratti in salvo lo scorso 2 giugno nello specchio di mare adiacente la penisola Magnisi. I due dopo l’avaria  al loro natante, che aveva imbarcato rapidamente acqua e si era inabissato, creando preoccupazione per le più precarie condizioni di salute del soggetto più anziano, già cardiopatico,  erano stati salvati da un pescatore di passaggio, che aveva richiesto l’intervento della Guardia Costiera. Il figlio si sarebbe ripreso subito dalla stanchezz,a dovuta a 40 minuti di permanenza in acqua, mentre per il padre si era temuto il peggio, avendo chiari segnali di infarto in corso, ma che per fortuna non hanno avuto esiti negativi. Il pensionato, infatti, sarebbe già in piedi e arzillo da diversi giorni, e nonostante la spavento preso si è già messo alla ricerca di una nuova imbarcazione da acquistare, non potendo rinunciare alla sua grande passione per il mare.

Mascia Quadarella

Print Friendly, PDF & Email
Mascia Quadarella
Informazioni su Mascia Quadarella 4876 Articoli
Giornalista