Siam invita gli utenti entro il 31 maggio a rettificare dati inesatti

Pena la cessazione della fornitura. La fatturazione incrociata tramite il sistema Sdi, infatti, impone di rettificare contratti intestati a persone decedute o società inesistenti

Siracusa- La Siam Spa informa gli utenti che, dall’1 gennaio 2019, in ottemperanza a quanto stabilito dalla Legge di Bilancio 2018 e a quanto disposto dall’Arera (Autorità di Regolazione per Energia, Reti ed Ambiente) con la delibera del 27 dicembre 2018 numero 712/2017/R/COM, ha proceduto all’emissione delle bollette tramite fatturazione elettronica, utilizzando il Sistema di Interscambio (Sdi) dell’Agenzia delle Entrate.

Tale sistema, se il codice fiscale o la partita Iva sono riconducibili a soggetti deceduti o società non più attive o riportano delle incongruenze, scarta il servizio e non permette la fatturazione dello stesso.

Si invitano, quindi, gli utenti, entro il termine del 31 maggio 2019, a recarsi all’ufficio utenti Siam, in viale Santa Panagia 141/E dal lunedì al giovedì dalle 8,30 alle 12,30 e dalle 14,30 alle 16,30 e il venerdì dalle 8,30 alle 12,30 o contattare il numero telefonico 0931409711 o via e-mail a utenza@siamspa.it., per rettificare i dati inesatti e procedere a volturare eventuali contratti ancora a nome di precedenti intestatari o a persone decedute.

Trascorsa tale data si procederà d’ufficio alla cessazione della fornitura, per tutti quei contratti non fatturabili.

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail

CircaMascia Quadarella

Giornalista Contatta:Website | Facebook | Altri articoli

X