Sorprese a rubare in un negozio di abbigliamento, ai domiciliari due donne megaresi

Le due manomettevano le placchette anti-taccheggio e infilavano la refurtiva in borsa, convinte di farla franca. Ad osservarle un attento commesso che ha chiamato i Carabinieri

Priolo – Si trovano agli arresti domiciliari, in attesa di giudizio, due donne di Augusta, che dovranno rispondere di furto aggravato in concorso. Elena Di Mare 39 anni e Angelica Ubaldini, 22 enne, sono state sorprese a rubare in un negozio di abbigliamento del centro commerciale di Città Giardino.

Le due, dopo aver abilmente eliminato le placchette anti -taccheggio da diversi vestiti, li lasciavano scivolare dentro le loro capienti borse, convinte di farla franca. Ad osservare i loro movimenti, però, c’era un attento commesso che ha subito richiesto al 112 l’intervento dei Carabinieri.

Ad arrivare  sul posto è stata subito una pattuglia della vicina stazione di Priolo Gargallo, che ha proceduto ai controlli sulle sospettate, che  hanno dunque confermato i contenuti della segnalazione e consentito ai militari dell’Arma di procedere all’arresto.

La merce è stata riconsegnata in tempo reale al responsabile del punto vendita.

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail