Ultim'ora

Sversamenti reflui, Randazzo candidato a sindaco con “Lealtà e condivisione” parla di priorità della prossima amministrazione

Siracusa- Inizia a prendere parola sui casi d’attualità che riguardano Siracusa, assumendo impegni con  e per la città,  il candidato a sindaco di Siracusa di “Lealtà e condivisione”, Giovanni Randazzo. Nell’agenda dell’aspirante primo cittadino si inserisce il tema dell’inquinamento del porto Grande, da reflui scaricati dalla condotta della centrale di sollevamento di contrada Fusco, come emerso dalle indagini condotte sull’impianto dalla Procura della Repubblica di Siracusa e conclusesi con il sequestro dell’impianto, ieri , da parte degli uomini della Guardia costiera e del Corpo forestale.

“L’episodio – commenta in un comunicato stampa Randazzo-  ove lo sversamento risulti confermato, è di una gravità estrema se si considera altresì che in condizioni ordinarie il refluo depurato tramite il torrente Grimaldi, convogliato nel tratto di costa in prossimità della foce del fiume Anapo, contribuisce a peggiorare la qualità delle acque del porto”.

“Diventa assolutamente improcrastinabile – prosegue il candidato di Lealtà e Condivisione per Siracusa – l’eliminazione dello scarico del refluo depurato nel torrente Grimaldi che durante i trent’anni di esercizio dell’impianto di depurazione ha prodotto il degrado delle acque del porto grande”. “Ed è questo il primo intervento che la futura amministrazione della città deve compiere con urgenza”.

Intanto,  continua la raccolta delle firme a sostegno della lista con cui il candidato si presenterà alle prossime amministrative, per concorrere alla poltrona di primo cittadino”.

 

 

Ufficio Stampa

Print Friendly, PDF & Email
Mascia Quadarella
Informazioni su Mascia Quadarella 4647 Articoli
Giornalista