Ultim'ora

Ugl Chimici-Tessili: trovata intesa con Smi per rinnovare CCNL di categoria

Siracusa – È stato raggiunto l’accordo tra  SMI (Sistema Moda Italia) Confindustria e UGL Chimici-Tessili inerente il rinnovo del CCNL di categoria. La trattativa, in corso da oltre 10 mesi, che ha visto anche l’interruzione delle trattative e la proclamazione di ben 2 scioperi da parte delle organizzazioni, è giunta pare  al termine con un’ importante intesa,  sia sulla parte economica sia  normativa. Dopo anni di attese ci si indirizza, altresì,  alla costituzione  di un fondo sanitario di categoria e al rafforzamento del fondo di previdenza complementare Previmoda.

IL CCNL IN NUMERI:

420.000 gli addetti del settore 40.000 le imprese interessate

90€ il valore degli aumenti concordati:

70€ sui minimi salariali (4°livello):

25€ 1 aprile 2017

25€ 1 luglio 2018

20€ 1 luglio 2019

12€ welfare contrattuale a carico delle imprese dal 1 gennaio 2018 costituzione fondo integrativo sanitario

8€ (+0,50%) a carico delle imprese Fondo Previmoda

0,20% dal 1/1/2019 (1,70% complessivi)

0,30% dal 1/10/2019 (2,00% complessivi)

Aumentato da 200€ a 300€ l’elemento perequativo a carico delle aziende che non effettuano contrattazione di 2° livello.

PARTE NORMATIVA:

modificate alcune voci della parte normativa come flessibilità di utilizzo lavoratori a tempo determinato e la possibilità dell’utilizzo anche a ore dei congedi parentali. Inoltre è stata aggiornata la disciplina del part-time ed è stato istituita la figura del delegato aziendale per la formazione continua.

Decorrenza del contratto dal 1° aprile 2016 al 31 dicembre 2019

Print Friendly, PDF & Email
Mascia Quadarella
Informazioni su Mascia Quadarella 4859 Articoli
Giornalista