Ultim'ora

Un Pi greco arcobaleno, il logo del Siracusa Pride 2019, 20-22 giugno

Siracusa- Per il Siracusa Pride 2019, in programma dal 20 al 22 giugno prossimi, è stato scelto come logo, realizzato dalla grafica Cristina D’Antoni, il Pi Greco dalle tinte arcobaleno:  simbolo della città e di uno dei geni più grandi a cui ha dato i natali, Archimede, ma soprattutto, in termini matematici una costante, quale dovrebbe essere  nella vita di tutti i giorni il rispetto dei diritti umani, indistintamente dal genere, dalle inclinazioni sessuali, dalla razza, dall’appartenenza sociale.

Il pride aretuseo vuole sintetizzare i valori della libertà, della giustizia e della democrazia, e vuole evidenziare come le lotte condotte negli anni siano servite a conquistare uguaglianza, diritti, dignità> . Come da pensiero espresso dal presidente dell’Arcigay Siracusa Armando Caravini, nel presentare l’evento.

“L’Unità- spiega Caravinini- in un momento storico come quello attuale, all’interno del movimento Lgb è fondamentale, per questo marceremo fianco a fianco, con quanti e quante credono in un mondo più giusto e inclusivo>.
E saranno in tanti, stando alle adesioni le associazioni che scenderanno in campo per l’uguaglianza di diritti, per il loro riconoscimento, per evitare di fare passi indietro.

Il documento politico del Siracusa Pride 2019, oltre ad essere inviato a breve a tutte le realtà che ne hanno aderito, sarà pubblicato nella pagina ufficiale dell’evento, affinché venga letto e compreso da tutti i cittadini. Un documento politico che illustra moti di Stonewall>.

Diversi gli argomenti trattati. “Dall’educazione affettiva e sessuale, ai provvedimenti seri ed efficaci contro il bullismo omo-transfobico nelle nostre scuole, dal riconoscimento di tutte le realtà familiari”.
Su quest’ultimo punto Caravini ricorda: “Il concetto di famiglia è qualcosa in continuo mutamento”.

Print Friendly, PDF & Email
Mascia Quadarella
Informazioni su Mascia Quadarella 4859 Articoli
Giornalista